Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 4 Novembre 2014

Il protagonista di "Cinquanta sfumature di grigio" rivela perché non ci sono nel film sue scene di nudo frontale e spiega che, essendo femminista, non ha provato piacere nello sculacciare la partner e che il film è basato su rapporti consensuali

Jamie Dornan

Jamie Dornan spiega perché non apparirà il suo nudo frontale nelle scene di sesso di Cinquanta sfumature di grigio, trasposizione del primo romanzo della trilogia di E. L. James (Erika Leonard), oltre che la sua filosofia circa una sequenza di sadomasochismo. Il modello divenuto attore ha rivelato che delle clausole nel contratto dell'adattamento cinematografico dello scandaloso libro precisavano che non ci sarebbe stato "nudo frontale" del protagonista, il quale quindi avrebbe risparmiato il suo organo riproduttivo alla platea. Questo potrebbe deludere coloro che si aspettavano l'immaginario del romanzo pienamente riproposto sul grande schermo, ma il trentaduenne Dornan si trova d'accordo con la scelta contrattuale, al fine di non proporre nulla di volgare o troppo spinto.

L'intento del film è conquistare il pubblico con qualcosa di non brutto da vedere o con sequenze di nudo gratuite, stuzzicare soltanto l'immaginazione degli spettatori con immagini più studiate. L'attore confida molto nella regista, Sam Taylor-Johnson, brillante artista concettuale che presta le sue conoscenze nel campo della cultura dell'immagine a questa operazione piuttosto commerciale ma che presenta anche velleità artistiche.

Dornan specifica anche di essere femminista e nega di essere preoccupato circa possibili proteste su una glorificazione della violenza sessuale contro le donne. "Credo sia molto difficile avere da ridire dal momento che è tutto consensuale. Metà libro è basato sul fare patti, accordi e permessi su ciò che può essere fatto o meno. Non c'è nessuno stupro, né situazioni sessuali forzate", queste le parole dell'interprete principale.

[Leggi anche: Beyoncé musica il trailer integrale di Fifty Shades of Grey]

Parole di rispetto anche per la partner, l'attrice Dakota Johnson. Sculacciarla non è stato per nulla eccitante: "Chiunque creda che gli attori si calino pienamente nella parte, sessualmente parlando, quando girano scene di sesso nei film è in errore; ci sono dozzine di persone che ti stanno intorno, muovendo fili e macchinari per illuminare il set. Non c'è niente di sexy a meno che uno si ecciti a essere guardato, cosa che non riguarda me".

Categorie generali: 

Facebook Comments Box