Ritratto di Simone Malacarne
Autore Simone Malacarne :: 23 Dicembre 2015

E mentre "Star Wars: Il Risveglio della Forza" continua la sua scalata ai box office internazionali, Variety ci svela adesso i salari che hanno preso gli attori coinvolti nell'amato sequel. Il più pagato di tutti? Ovviamente, Harrison Ford

Star Wars: Il risveglio della forza

E mentre Star Wars: Il Risveglio della Forza continua la sua scalata ai box office internazionali (al momento ha già sorpassato i 529 milioni di dollari in tutto il mondo, battendo il precedente record di Jurassic World come miglior apertura di sempre), Variety ci svela adesso i salari che hanno preso gli attori coinvolti nell'amato sequel di J.J. Abrams. 

Secondo le talpe della rivista, l'attore più pagato è stato niente di meno che Harrison Ford. E la cosa, ovviamente, era anche abbastanza evidente: la Disney e LucasFilm potevano introdurre tutti i personaggi nuovi più cool e stilosi dell'universo, ma senza l'unico e inimitabile Han Solo, l'Episodio VII avrebbe perso gran parte del suo fascino. Per vestire ancora una volta i panni della mitica icona, il divo si è preso una cifra che va da 10 a 20 milioni di dollari.

A seguire, ovviamente, sono gli altri due veterani della saga, Mark Hamill e Carrie Fisher, rispettivamente Luke Skywalker e (Non più) Principessa Leila. Di un gradino ancora più sotto sono invece Adam Driver (Kylo Ren) e Oscar Isaac (Poe Dameron), mentre in fondo alla lista troviamo le due new entry più importanti, John Boyega (Finn) e Daisy Ridley (Rey), i cui cachet ammontano a circa 100.000/300.000 dollari. Un fatto normale che abbiano preso così “pochi” soldi, trattandosi di due attori praticamente semi-sconosciuti se non addirittura esordienti come la Ridley. 

[Leggi anche: Harrison Ford vuole tornare a fare Indiana Jones]

Dato il successo de Il Risveglio della Forza, comunque, con tutta probabilità i due giovani vedranno i propri soldi aumentati nelle prossime installazioni, a iniziare dall'Episodio VIII diretto da Rian Johnson e previsto nel maggio del 2017. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box