Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 23 Luglio 2014

(Ex) ChinaVision, a breve rinominata Alibaba Pictures Group, continua la crescita grazie a tre contratti importanti con grosse case di produzione cinesi. Si tratta di Block 2 Pictures, Star Ritz International Entertainment e We Pictures

Alibaba e ChinaVision insieme

ChinaVision Media Group, che presto sarà rinominata Alibaba Pictures Group, ha firmato accordi di produzione con Block 2 Pictures di Wong Kar Wai, Star Ritz International Entertainment di Angie Chai and Giddens Ko e We Pictures di Peter Ho-sun Chan. L'accordo è emerso presso l'Hong Kong Stock Exchange di venerdì. ChinaVision diventa dunque Alibaba Pictures Group, dopo l'acquisizione da parte del colosso dell'e-commerce Alibaba di un pacchetto azionario importante della compagnia in aprile. Pare inoltre che Alibaba abbia anche assunto il vice presidente di China Film Group, Zhang Qiang, per guidare Alibaba Pictures Group.

ChinaVision ha riferito che le perdite previste nei sei mesi prima del 30 giugno 2014 vanno dai 12 milioni e mezzo di dollari ai 23 milioni, tutto dovuto alla scarsità di film realizzati in questo periodo; il business dovrebbe riprendere nella seconda metà dell'anno grazie agli accordi realizzati con le altre compagnie. Block 2 Pictures ha prodotto molti dei film di Wong Kar Wai, tra i quali The GrandmasterMy Blueberry Nights, oltre ad alcuni film diretti da emergenti registi taiwanesi come Chang Jung-chi (Touch Of The Light) e Cheng Hsiao-tse (Miao Miao). Con base a Taipei, Angie Chai e Giddens Ko sono tra i più attivi team attore/produttore di tutto il mondo cinese dopo l'incredibile hit You Are The Apple Of My Eye. Chai ha anche prodotto successi come Tiny Times e Tiny Times 2 con il regista/sceneggiatore Guo Jingming.

We Pictures produce i film di Peter Ho-sun Chan, tra cui il recente American Dreams In China, che ha avuto un discreto successo, così come lavori di altri registi come la commedia romantica The Truth About Beauty di Aubrey Lam. La casa di produzione sta anche finanziando in questo frangente il kidnapping movie di Chan Dear Children. Alibaba si sta invece preparando per il New York Stock Exchange, dove offrirà per la prima volta al pubblico i suoi titoli per provare a quotarsi in borsa. La compagnia ha valutato se stessa 130 bilioni di dollari.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box