Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 18 Maggio 2015

Michael Fassbender è Steve Jobs, genio inventore della Apple, la cui storia ha interessato Danny Boyle, qui in collaborazione con lo sceneggiatore Aaron Sorkin. Nel cast anche Kate Winslet e Seth Rogen: ecco il primo trailer sottotitolato in italiano

Michael Fassbender

Finalmente online il primo teaser trailer di Steve Jobs, con Michael Fassbender nei panni del genio creatore della Apple scomparso per un tumore il 5 Ottobre 2011. Molta attesa intorno alla pellicola, tutta derivata dai grossi e interessantissimi nomi coinvolti: prima di tutto il regista premio Oscar Danny Boyle, capace di regalarci virtuosistici drammi così come tour de force emozionati, da Trainspotting a The Millionaire. In mano a lui, un biopic potenzialmente uguale a tutti gli altri potrebbe acquisire una potenza e un’originalità inedite.

Poi abbiamo praticamente la certezza di una sceneggiatura di ferro: allo script c’è Aaron Sorkin, che ha firmato il copione di un capolavoro come The Social Network, peraltro ambientato all’interno di un mondo che ha molto a che fare con quello di Jobs, per cui la garanzia di uno scavo umano all’interno dello sviluppo e del progresso tecnologico di cui la pellicola inevitabilmente racconterà, è assodata. E infine, un cast strepitoso: oltre a Fassbender, che ha praticamente già dimostrato di poter fare qualsiasi cosa (da Magneto a un sessuomane a Macbeth), abbiamo la sempre bravissima Kate Winslet (Joanna Hoffman) e Seth Rogen (Steve Wozniak), inaspettato talento drammatico.

Dal teaser trailer non vediamo molto, ma basta a catapultarci nell’atmosfera: un uomo su un palcoscenico, un sottofondo di applausi scroscianti, sguardi intimiditi e sorpresi (quelli dei colleghi) e degli occhi forti e determinati: quelli di Jobs/Fassbender. E l’ultima frase è quella che promette grandi cose: “Nessuno vede il mondo nel modo in cui lo vedi tu”.

[Leggi anche: Ryan Gosling e Michael Fassbender nel prossimo film di Terrence Malick]

Steve Jobs uscirà nelle sale statunitensi il 9 ottobre, seguito da Germania a Inghilterra in novembre. Al momento ancora nessuna data per l'Italia, seppur sia confermato che il film verrà distribuito da Universal Pictures. La posizione della pellicola è abbastanza strategica, e se Alberto Barbera e soci sanno fare il loro lavoro, siamo sicuri che in questo momento stiano già cercando di convincere Boyle e la produzione ad aprire la prossima Mostra del Cinema di Venezia prevista in settembre. Sempre che l'opera non punti invece al mercato americano di Toronto. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box