Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 11 Gennaio 2016

Il film di Liza Johnson racconta l'incontro realmente avvenuto tra Elvis Presley e Richard Nixon, protagonisti Michael Shannon e Kevin Spacey

Elvis & Nixon

La quarta stagione di House of cards sta per iniziare e migliaia di persone aspettano di veder tornare Frank Underwood (Kevin Spacey) nello studio del Presidente degli Stati Uniti. Il 2016 però ci riserva una piacevole sorpresa, perché l’attore di American Beauty sembra averci preso gusto a vestire i panni del presidente più influente del mondo. Uscirà infatti in primavera Elvis & Nixon, un film che racconta l’incontro segreto avvenuto il 21 dicembre 1970 tra il re del rock’n’roll e Richard Nixon, allora presidente americano.

Già è felice l’idea di poter vedere Kevin Spacey tornare nello studio ovale (con meno ombre oscure sul volto, nonostante Nixon non fosse certo considerato “il presidente buono”), l’idea però di vedere Michael Shannon prendere le sembianze del cantante è altrettanto entusiasmante. Amazon Studios e Bleecker Street Media hanno diffuso il trailer e il poster del film proprio in questi giorni in cui si vedono alcuni momenti dell’inaspettato incontro.

[Leggi anche: Kevin Spacey, uomo intrappolato nel corpo di un gatto a cura di Christopher Walken]

La sceneggiatura scritta da Cary Elwes,  Hanala e Joey Sagal, parte da una storia vera che racconta il giorno in cui Elvis Presley si presentò all’improvviso alla Casa Bianca per essere ricevuto dal Presidente. Il suo obiettivo era quello di farsi arruolare come agente segreto nella sezione narcotici. Non bisogna dimenticare, infatti, che il connubio droga e rock’n’roll non era valido per The King, convinto oppositore della droga. Per Nixon si trattò in effetti di una ottima possibilità per veder accrescere la sua popolarità soprattutto tra i giovani e per modernizzare la sua immagine.

Ironia della sorte, i Beatles, coloro che oggi vengono considerati il gruppo di bravi ed educati ragazzi britannici, al tempo erano osteggiati da diversi conservatori negli Stati Uniti. John, Paul, George e Ringo erano, infatti, amanti della psichedelia indotta dalle sostanze psicotrope. Prima di tutto ciò, durante la beatlesmania nel 1965, il quartetto di Liverpool aveva effettivamente incontrato Elvis, ma questo potrebbe essere il soggetto di un altro film.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box