Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 2 Novembre 2014

La bellissima attrice è entrata questo mese nel progetto del biopic sulla regina colombiana della cocaina Griselda Blanco. A Catherine Zeta-Jones si aggiungono Catalina Sandino Moreno ("Maria Full Of Grace") e Jon Bernthal ("Fury")

Catherine Zeta-Jones

Raggiungono la bellissima Catherine Zeta-Jones nel cast di The Godmother Jon Bernthal (Fury), Catalina Sandino Moreno (Maria Full Of Grace, Che), Oscar Jaenada (Cantinflas) e Mehdi Dehbi (A Most Wanted Man): il biopic incentrato sulla droga sarà portato dall'accoppiata Sierra/Affinity ai compratori internazionali all'American Film Market.

La storia vera della regina della cocaina colombiana Griselda Blanco ha fatto alzare le antenne dei media dopo l'annuncio, questo mese, dell'entrata nel cast dell'ex signora Douglas, ancora una delle donne più affascinanti di Hollywood. Il film entrerà in produzione la prossima primavera e a dirigerlo sarà Eva Sørhaug da unoscreenplay di Frank Baldwin; Daniela Cretu produce per First Born Films. Nicholas Pileggi è produttore esecutivo a fianco di Nick Meyer, Marc Schaberg e Kelly McCormick di Sierra/Affinity.

Jon Bernthal ha recitato di recente in Fury di David Ayer e in The Wolf Of Wall Street di Martin Scorsese. La Moreno si è guadagnata una nomination agli Oscar nel 2005 come Miglior Attrice Protagonista per Maria Full Of Grace e si è vista sul piccolo schermo di recente con Red Band Society. Jaenada ha recitato nel biopic di Lionsgate Cantinflas e Dehbi appare in Tyrant di Fx.

[Leggi anche: I film scandalo più impressionanti del terzo millennio tra sesso, violenza e droga]

Griselda Blanco è stata una delle criminali più crudeli della fine del secolo scorso. Originaria di Medellin e con un passato da prostituta, inizia a farsi strada nel mondo degli stupefacenti, confermandosi un boss temutissimo anche dopo l'approdo negli Stati Uniti. A Miami il suo impero della droga diventa impressionante e la sua furia ingestibile: centinaia di persone sono state uccise dai suoi sicari, bambini compresi. Dopo il ritorno in Colombia e grazie alla collaborazione di un ex narcotrafficante la Blanco fu arrestata e condannata a vent'anni. Nel 2012 è stata freddata in un agguato per strada.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box