Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 6 Novembre 2015

L'acclamato regista di "Moon", "Source Code" e dell'imminente "Warcraft" si prepara per il suo prossimo progetto, lo sci-fi bladerunneriano "Mute", che vedrà per protagonisti Paul Rudd e Alexander Skarsgard

Paul Rudd

Non dev'essere affatto facile crescere, come artista, quando hai un papà che si chiama David Bowie, niente di meno che una delle star musicali più celebri di sempre. Eppure, Duncan Jones è riuscito nell'impresa di togliersi di dosso il paragone col suo genitore, scegliendo una carriera diversa: quella di regista. E l'ha fatto guadagnandosi pure le lodi della critica, grazie a due pellicole decisamente riuscite come Moon e Source Code.

Dopo aver realizzato Warcraft (in uscita nelle sale statunitensi nel giugno dell'anno prossimo), adesso Jones si prepara per la sua quarta opera, uno sci-fi dal sapore bladerunneriano intitolato Mute. Sono decisamente anni che l'autore intende realizzarlo, ma per un motivo o l'altro non ce l'ha mai fatta, un po' come il Don Chisciotte per Terry Gilliam.

Ora, però, le cose stanno definitivamente per cambiare, dato che il progetto è riuscito a conquistarsi due attori mica da poco: da una parte, Paul Rudd, interprete che abbiamo imparato a conoscere e amare in pellicole come I Love You, Man, Facciamola finita e, ovviamente, il più recente Ant-Man della Marvel; dall'altra, il tenebroso Alexander Skarsgard di True Blood e Melancholia.

La storia si svolgerà in una futuristica Berlino, dove faremo la conoscenza di un barista muto in cerca della sua anima gemella perduta. Ad aiutarlo nell'impresa, forse, due tizi bizzarri ed esperti di chirurgia plastica. Insomma, una storia decisamente cool, e che promette plurime dosi di evocazioni con cui struggersi di meraviglia, si spera. 

[Leggi anche: Recensione di Ant-Man | Spassoso cinecomic per l'outsider dell'Universo Marvel]

Dichiara Jones in un comunicato: “Sto lavorando su Mute da circa 12 anni. Non posso dirvi quanto io sia emozionato dal fatto che ora lo realizzeremo, e avere Alexander Skarsgard e Paul Rudd lo rende ancora più eccitante. Mute è un film che durerà nel tempo. È diverso da tutti gli altri film di fantascienza che si fanno oggi”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box