Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 14 Giugno 2015

Il leggendario Marlon Brando ritorna in vita nel documentario "Listen to me Marlon", realizzato da Stevan Riley con il sostegno di Showtime. L'opera promette di sviscerare la carriera dell'attore, sia davanti che dietro lo schermo

Marlon Brando

Che Marlon Brando sia uno degli attori più amati della storia del cinema è un fatto evidente, e basti spulciare la sua ricchissima filmografia, che comprende pellicole come Un tram che si chiama desiderio (Elia Kazan), Bulli e pupe (Joseph L. Mankiewicz), La contessa di Hong Kong (Charlie Chaplin), Il padrino (Francis Ford Coppola) e Ultimo tango a Parigi (Bernardo Bertolucci). Esponente più celebre dell'Actors Studio, con le sue performance ha contribuito a influenzare un'intera generazione di grandi attori, da Robert De Niro ad Al Pacino, passando per Sean Penn. Scomparso ormai 11 anni fa, ora il leggendario interprete torna a rivivere nel documentario Listen to Me Marlon, documentario realizzato da Stevan Riley.

L'opera promette una gran dose di materiali inediti e permetterà di sviscerare sia la vita personale che quella artistica del soggetto, partendo dalla giovinezza e dai primi film fino ad arrivare alla fama mondiale e ai pettegolezzi. Presentato allo scorso Festival di Sundance, la critica ha risposto con recensioni positive. Per Variety trattasi di un film che “di sicuro porterà delle sorprese persino ai fan più ossessivi che hanno assorbito ogni storia e performance di Brando”. Hollywood Reporter l'ha invece descritto come “un documentario che porta una visione intima e trascinante della brillante, turbolenta e sempre carismatica leggenda”.

Dopo un giro festivaliero per il mondo (da San Francisco a Sydney, passando per Los Angeles e il Canada), la pellicola uscirà finalmente nelle sale americane il 29 luglio, seppur distribuita in maniera limitata. Per l'occasione, la produzione ha dunque finalmente pubblicato un primo trailer del docu. Fa sicuramente una strana impressione risentire la voce particolarissima di Brando, soprattutto quando parla di se stesso, accompagnato da evocative immagini di repertorio mai viste prima d'ora. 

[Leggi anche: 10 anni senza Marlon Brando, divo epico e tragico]

Listen to me Marlon è stato realizzato da Showtime, network statunitense specializzato in serie tv, già responsabile di titoli cult quali Masters of Horror, I Tudors, Dexter, Homeland – Caccia alla spia e House of Lies. Chissà se prima o poi avremo la possibilità di vederlo anche nelle nostre sale? I fan incrocino le dita. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box