Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Marzo 2015

Con o senza Hugh Jackman, "Wolverine 3" si farà. A rivelare la notizia è James Mangold, già regista del precedente episodio dedicato al mitico mutante. Riprese previste l'anno prossimo, con possibile partecipazione di Patrick Stewart aka Professor X

Wolverine

Wolverine 3 si farà, e a rivelarlo è James Mangold stesso, regista del precedente episodio, L'immortale. Interpellato su Twitter da un fan, il cineasta si è limitato a rispondere che il progetto verrà girato l'anno prossimo, senza aggiungere ulteriori dettagli. La domanda che sorge automaticamente è: sarà coinvolto anche Hugh Jackman, volto storico del mitico mutante? Infatti, l'attore ha precedentemente dichiarato di voler lasciare il ruolo che l'ha reso celebre in tutto il mondo, ormai stanco di indossare i finti artigli dopo che l'ha fatto per ben 7 volte nel giro di 15 anni, ovvero dal primo X-men targato Bryan Singer.

La novità di questo nuovo sequel è che potrebbe invece vantare la partecipazione di Patrick Stewart, che nella saga veste i panni di Charles Xavier alias Professor X, in pratica il capo-squadra dei mutanti buoni nonché l'uomo che accoglie il selvaggio Wolverine rendendolo parte fondamentale del gruppo composto, tra gli altri, da Ciclope, Tempesta, Rogue, Jubilee e Jean Grey. Secondo quanto riportato da Whatculture.com, la produzione avrebbe intenzione di ripartire dai fumetti Marvel, senza comunque escludere la possibilità di andare verso direzioni totalmente inedite e nuove.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Certo è che se Jackman tirasse forfait, sarebbe un grande problema. Non solo perché il pubblico è ormai abituato ad un Wolverine col suo volto, ma anche perché un eventuale recasting sarebbe altamente rischioso. In caso, chi altro potrebbe interpretarlo? Russell Crowe, Edward Norton, Aaron Ekhart, Jean-Claude Van Damme, Viggo Mortensen e Keanu Reeves furono tutti considerati dalla Fox nel lontano 2000, ma noi potremmo suggerire il lanciatissimo Bradley Cooper, che con American Sniper ha già dimostrato di sapersi gonfiare fisicamente a proprio piacimento, oltre ad avere un certo appeal per il box-office.

Mangold ha comunque dichiarato che andranno avanti con o senza Jackman: Wolverine, insomma, potrebbe diventare un personaggio ormai così pop da essere come James Bond o il Doctor Who, di cui i vestiti sono considerati più importanti di chi li indossa.

[Leggi anche: 10 fumetti che la Marvel dovrebbe trasformare in film]

Prima di questo nuovo tuffo in Wolverine, ricordiamo che Mangold sarà occupato a girare The Deep Blue Good-By, trasposizione di un romanzo di John D. MacDonald che vanterà nel cast una coppia esplosiva composta da Christian Bale e Rosamund Pike. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box