Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Agosto 2014
Quel momento imbarazzante locandina

Recensione di Quel momento imbarazzante di Tom Gormican - Un film che è esattamente come il suo protagonista Zac Efron: carino, non privo di fascinoso carisma, in crescita e in cerca di una direzione, ma ancora monco e incompleto

Quel momento imbarazzante è esattamente come il suo protagonista Zac Efron: carino, non privo di fascinoso carisma, in crescita e in cerca di una direzione, ma ancora monco e incompleto. All'esordiente Tom Gormican il compito di cucire una pellicola su misura del suo protagonista, sfruttandone lo charme romantico così come una spiccata venatura comica: il risultato è un film che avrebbe i suoi appassionati se trasformato in una comedy televisiva seriale, ma che sul grande schermo si riduce troppo presto in un insieme di luoghi comuni del genere a iniziare dal plot, che racconta di un uomo (più due amici, che qui hanno il volto di Michael B. Jordan e Miles Teller) che non ha difficoltà a rimorchiare le donne, a patto che la relazione non si trasformi in qualcosa che implichi serietà; insomma, la solita frittata del coming of age amoroso, della crisi sull'orlo dei trent'anni di fronte all'amore, spaventosissimo in quanto assoluto impegno. 1 ora e mezza di perenne déjà vu in cui ogni quadro, attimo e strada ne riporta alla mente un altro visto altrove: in fondo, se non esiste una città più cinematografica della Grande Mela, è ancora più vero che non esiste film più stravisto di una commedia romantica ambientata a New York. 

Allo spettatore la decisione di stare al gioco o meno, in quanto le regole sono ben chiare fin dall'inizio: tutto decoroso e scorrevole, ma nessun colpo di commozione o botta in testa; si cita Jerry Maguire di Cameron Crowe ma non se ne raggiunge l'enfasi, Miles Teller può stare simpatico (a noi vien voglia di picchiarlo violentemente tutto il film) e qualche risata è garantita, ma guai a pretendere uno struggimento emotivo o un qualcosa che possa andare oltre la pelle di un prodotto tanto studiato quanto superficiale. Perchè se è vero che considerare ancora l'amore come il maggior problema dei quasi trentenni newyorchesi di oggi possa sembrare una cosa molto romantica (e quindi, da premiare e da amare), a mancare in Quel momento imbarazzante è proprio un cuore pulsante che sappia travalicare le frasi ad effetto e gli sguardi flirtosi in lontananza, anche quando a lanciarli sono due interpreti seducenti come Zac Efron e Imogen Poots, che insieme formano una coppia certamente non carente di alchimia, ma purtroppo priva di magia. Bisogna proprio essere degli autentici divinatori per fare un buon film d'amore al giorno d'oggi: a Tom Gormican consigliamo un corso intensivo a Hogwarts, in quanto per ora somiglia più al Mago Otelma, piuttosto che a un romantico incantatore. 

Trailer di Quel momento imbarazzante

Voto della redazione: 

2

Facebook Comments Box