Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 22 Febbraio 2015

Dall'avvento del digitale a Hollywood, uno degli ultimi strumenti più prestigiosi e di lusso per i filmmaker è sicuramente la camera Alexa prodotta da ARRI, che sta dietro a tanti film nominati: ma Kodak non molla la presa e domina in Miglior Regia

ARRI Alexa

Come valutare gli eventuali successi di ARRI Alexa e Kodak? Un modo potrebbe essere andare a sbirciare le nomination agli Oscar 2015, proprio come ha fatto Hollywood Reporter, per cercare tracce nei migliori film dell'anno passato dell'utilizzo di questi strumenti e capire i trend della tecnologia che vanno per la maggiore in questo momento storico. Dopo una veloce analisi si nota come quattro delle cinque pellicole nominate nella categoria Miglior Fotografia si sono servite di una camera Alexa, prodotta da ARRI.

Quest'ultima, nel campo della cinematografia digitale, è lo strumento scelto da molti dei migliori film del 2014, tra i quali anche la maggior parte delle candidature per la categoria Miglior Film; e non sorprende particolarmente, visto che Alexa si è dimostrata un'opzione dalle altissime qualità tecniche.

[Leggi anche: ARRI Alexa verso l'Ultra HD con un upgrade del software]

Al contempo Kodak non si fa affondare del tutto, ma mantiene una dignità più che rispettabile con una presenza discretamente diffusa tra i film nominati e dominando nella categoria Miglior Regia, che sarebbe anche la seconda, se non la prima, categoria in ordine di prestigio e importanza.

ARRI è dietro film come BirdmanIdaMr. TurnerUnbroken. L'altra nomination dedicata ai direttori della fotografia spetta invece a Kodak, The Grand Budapest Hotel. Come Miglior Film, Alexa timbra anche American SniperSelmaThe Theory of Everything (che, in certe sequenze, ha anche utilizzato la pellicola), Whiplash e il precedentemente citato Birdman; gli altri film in lizza hanno usato la pellicola e si tratta di BoyhoodThe Imitation Game e il già menzionato The Grand Budapest Hotel.

Quindi Kodak mantiene il primato su film decisivi: Boyhood, Foxcatcher, Grand Budapest e Imitation Game.

[Leggi anche: Tarantino, Nolan e Apatow salvatori della pellicola Kodak]

Da quando il digitale ha conquistato il cinema, ARRI Alexa è un pregevole strumento per una produzione di lusso, mentre Kodak resta l'ultimo baluardo per la produzione e l'uso della pellicola.

A inizio febbraio Kodak ha concluso un accordo con alcuni grandi studios di Hollywood che permetteranno alla pellicola di restare in vita. Per rendere questo possibile, un gruppo di filmmaker a supporto della celluloide - tra i quali Nolan e Bennett Miller - si sono esposti per spingere il cinema americano a non interrompere il rapporto con la pellicola.

Gruppi che hanno aderito al progetto sono Disney, Fox, Paramount, Sony, NBC Universal e Warner Bros.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box