Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 15 Febbraio 2016

Le fasi che si vivono quando non si riesce a portare a termine una serie tv, dal senso di colpa all'accettazione

Serie Tv

Capita a tutti di prendere posto sul divano, afferrare il telecomando e dire “stasera guardo un programma fino alla fine”. Spesso però veniamo distratti, gli show si rivelano di scarsissima qualità, veniamo vinti dal sonno o dal fascino dello zapping. La fruizione di una serie tv assomiglia molto a quella di un romanzo: divisione in capitoli, storie dilatate nel tempo, personaggi a cui ci si affeziona. E come sottolineava Daniel Pennac per la letteratura, anche per le serie tv si ha il diritto di abbandonarle a metà, di decidere che non è il momento adatto per affrontarle. Ecco le cinque fasi che tutti i disertori hanno vissuto almeno una volta nella vita:

Trovare scuse                                    
So che dovrei guardare quello show, magari quella puntata di serie tv che porto avanti ormai da un anno, però non posso rivedere la replica dei Simpson, loro non posso tradirli per nulla al mondo.

Senso di colpa
Come posso diventare una persona rispettabile se non riesco a vedere più di un’ora di questa puntata? Come posso dirmi una cittadina consapevole se non riesco a sopportare tutto questo parlare di politica? Come essere un bravo amante se mi addormento al terzo bacio della puntata?

Smentita
Ma no, non l’ho mai  abbandonata veramente, sto solo prendendo un periodo di pausa come si fa anche nelle migliori coppie. Alla fine poi tornerò da lei, è così che succede anche alle rock band.

Incolpare chi ce l’ha raccomandata
Ma è stato Antonio a raccomandarmi la terza stagione di Orange is the new black? Aspetta, lui ha dei gusti pessimi, meglio lasciar perdere.

[Leggi anche: Robert Redford: "La televisione sta avanzando più velocemente del cinema"]

Accettazione
Io la possibilità gliel’ho data. Sono arrivata a una stagione e mezza e, nonostante tutti gli Emmy, posso davvero dire che è pessima.

Sorridere durante le conversazioni
Il successo di molte persone si cela dietro il saper dissimulare. L’importante è sorridere mentre qualcuno ne parla e spostare l’attenzione sulla prima stagione, come quando si discute dei cantautori italiani, alla fine “è sempre il primo periodo quello che conta”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box