Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 11 Dicembre 2015

Da "Re per una notte" di Martin Scorsese a "Luci della ribalta" di Charlie Chaplin, ecco alcuni dei migliori film incentrati sulla figura di un comico

Re per una notte

Il mito del comico passa attraverso il cinema e le sue pietre miliari. Per i nostri consigli di oggi, affrontiamo alcuni film chiave sull'argomento, a iniziare ovviamente da Re per una notte, una delle opere più belle e toccanti di Martin Scorsese. A Robert De Niro va il ruolo di Rupert Pupkin, aspirante comico che in una notte di follia, decide di rapire il suo idolo Jerry Langford (Jerry Lewis): a risultare non è solo il ritratto di un personaggio tristissimo, ma anche una sensazione evocativa sulla via del brivido più funereo: quella per la morte del sogno americano che passa attraverso il volto disconnesso del protagonista.

Ottimo anche Man on the Moon di Milos Forman, biopic su Andy Kaufman, esponente di punta del movimento anti-humor, di cui ha raggiunto la vetta tramite il suo alter-ego Tony Clifton. Forman non era probabilmente così in forma dai tempi di Amadeus, e grazie alla curatissima sceneggiatura di Scott Alexander e Larry Karaszewski, riesce nell'impresa di descrivere con empatia e commovente lucidità un personaggio così complesso e sfuggente, regalando a Jim Carrey uno dei ruoli migliori della sua carriera.

Biopic è pure Lenny di Bob Fosse, incentrato su Lenny Bruce, autore satirico perennemente al centro di controversie e accusato di “oscenità” dalle forze dell'ordine. A interpretarlo, uno dei migliori attori della sua generazione, un perfetto ed elettrizzante Dustin Hoffman, sostenuto dal calcolatissimo ritmo di un professionista come Fosse, il cineasta che ha saputo rielaborare al cinema gli spazi e i tempi teatrali meglio di chiunque altro. 6 le candidature all'Oscar conquistate dalla pellicola, tra cui Miglior Film, Regista, Attore protagonista e Attrice protagonista (Valerie Perrine).

[Leggi anche: Woody Allen stanco di essere considerato un regista comico]

Infine, come non citare uno dei film più intensi di Charlie Chaplin, e ci stiamo ovviamente riferendo all'imprescindibile Luci della ribalta, capolavoro targato 1952 in cui il nostro veste i panni di Calvero, un comico agli sgoccioli della propria carriera. Una pellicola che – avvolta da un fortissimo senso autobiografico – ci mostra un Charlot più vulnerabile e umano che mai. Ciliegina sulla torta, la partecipazione speciale del suo rivale di lunga data, niente di meno che Buster Keaton: in pratica, la storia del cinema in un'unica scena. 

 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box