Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 2 Agosto 2016

Grande ospite internazionale alla 69a edizione del Festival di Locarno prevista dal 3 al 13 agosto. A ricevere il Premio alla Carriera di quest'anno, infatti, è uno degli interpreti più rinomati di Hollywood, ovvero il mitico Harvey Keitel

Harvey Keitel

Grande ospite internazionale alla 69a edizione del Festival di Locarno prevista dal 3 al 13 agosto. A ricevere il Premio alla Carriera di quest'anno, infatti, è uno degli interpreti più rinomati di Hollywood, ovvero il mitico Harvey Keitel, veterano in attività da oltre mezzo secolo la cui sfavillante carriera comprende iinnumerevoli cult. Tra i cineasti con cui ha lavorato, nomi del calibro di Martin Scorsese, Quentin Tarantino, Robert Altman, Ridley Scott, Bertrand Tavernier, Stanley Donen, Brian De Palma, George A. Romero, Abel Ferrara, Jane Campion e, più recentemente, Wes Anderson e Paolo Sorrentino.

La premiazione è prevista in Piazza Grande il 6 agosto, mentre il giorno dopo, l'attore incontrerà il pubblico durante una conferenza/conversazione programmata allo Spazio Cinema (Forum). Per l'occasione, inoltre, sarà proiettato l'ottimo Smoke, film di Wayne Wang (insignito dell'Audience Award locarnese nel 1995) che vedeva tra i protagonisti, oltre a Keitel, anche William Hurt e Giancarlo Esposito. 

[Leggi anche: Svelata la line-up del Festival di Locarno]

Soddisfattissimo Carlo Chatrian, direttore artistico della manifestazione: “Sono particolarmente felice di accogliere e premiare a Locarno uno degli attori che meglio hanno incarnato le diverse anime di quel cinema indipendente che ci è tanto caro. Cuore di una New York City palpitante per un’umanità multietnica, Harvey Keitel ha raccontato un’America che è al contempo violenta e fragile, ironica con se stessa e “committed”. Tra le sue moltissime collaborazioni non posso non ricordare quelle con Scorsese e Tarantino come in un passaggio di consegna tra due modi di intendere il cinema”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box