Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 10 Aprile 2016

Il regista cileno sarà a Bologna, Trento, Milano, Parma e Modena fra il 20 e il 25 aprile con i suoi film che parlano di Storia, Cile e memoria

Patricio Guzman

Dal 20 al 25 aprile 2016 ci sarà in Italia uno dei più grandi registi cileni del nostro tempo, Patricio Guzmán. Già autore di Salvador Allende, de La battaglia del Cile e Il caso Pinochet, il cineasta attraverserà il nostro paese per presentare due film, La memoria dell’acqua e Nostalgia della luce. Il primo, il cui titolo originale è El Botón de Nácar sarà distribuito nei nostri cinema a partire dal 28 aprile e racconta due massacri, quello dei desaparecidos e dei nativi sudamericani, tragedie che hanno sconvolto la Storia del Cile e di migliaia di cittadini. Il film è l’opera più recente di Guzmán che ha vinto l’Orso d’Argento per la miglior sceneggiatura alla Berlinale 2015. “Il Cile è un Paese che sta vivendo una realtà molto strana", ha dichiarato il maestro  l’anno scorso in occasione dell’anteprima italiana del film a Biografilm Festival | International Celebration of Lives di Bologna, "c’è un forte desiderio di progresso economico, ma anche il desiderio di dimenticare la Storia, e ciò rischia di portare a un altro disastro; non si può vivere in questo modo, non si può vivere dimenticando. […] Il territorio del Cile è un territorio meraviglioso, immenso ma disabitato, vuoto. Una terra piena d’acqua, bellissima. È molto bello stare lì, perché si percepisce la solitudine e tutto il pianeta”.

[Leggi anche: "The 33", in arrivo ad agosto il film sul dramma dei minatori cileni]

Sempre grazie a I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, in collaborazione con Fil Rouge Media, sarà inoltre possibile vedere Nostalgia della luce, film del 2010 che non era stato ancora distribuito in Italia. In questo caso al centro del racconto ci sono  degli scienziati nel deserto dell’Atacama – dove sono presenti i telescopi più potenti del mondo – che vedono le loro ricerche affiancarsi a quelle degli archeologi e dei parenti di tutte le vittime della dittatura di Pinochet. Il tour del regista partirà dalla Cineteca di Bologna, che proietterà entrambi i film nella ricorrenza del 25 aprile, e toccherà Parma, Modena –  città che dedicheranno un’ampia retrospettiva ai suoi lavori -  Milano e Trento, in occasione del Trento Film Festival.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion