Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Gennaio 2016

Il gruppo Hive-CM8 ha appena diffuso un comunicato scusandosi per aver messo illegalmente online alcuni dei film più gettonati della stagione, da "The Hateful Eight" di Quentin Tarantino a "Il ponte delle spie" di Steven Spielberg

The Hateful Eight

Ormai lo sappiamo: ogni stagione dei premi, ecco arrivare online, in versione piratata dallo screener, alcuni dei film più attesi dell'annata. Stavolta è toccato, tra gli altri, a The Hateful Eight di Quentin Tarantino, La grande scommessa di Adam McKay, Creed di Ryan Coogler e Il ponte delle spie di Steven Spielberg. Secondo The Business Insider, il responsabile del leak sarebbe un gruppo chiamato Hive-CM8, che ha appena pubblicato un comunicato per scusarsi delle loro azioni:

“Non volevamo commentare tutti gli eventi recenti, ma ora sentiamo di doverlo fare. Ci scusiamo per avervi deluso, ma non abbiamo hackerato nulla. Abbiamo avuto le copie da un tizio che li vendeva per strada, non c'è stato bisogno di decriptarle. Di certo non eravamo gli unici. Volevamo semplicemente condividere questi film da Oscar con le persone che non sono abbastanza ricche per vederseli al cinema. Siccome tutti stanno parlando di The Hateful Eight, pensiamo che i produttori non ci perderanno soldi, e ora vi diremo perché: tutto questo ha creato una nuova forma di pubblicità mediatica più presente nei notiziari, nelle radio e nei giornali di Star Wars, e il tutto in maniera gratuita”.

[Leggi anche: La pirateria colpisce ancora: i film più gettonati agli Oscar 2016 sono già online]

I pirati hanno poi ringraziato Tarantino per aver creato un western così stiloso e bello: “The Hateful Eight è un film eccellente che mescola una regia grandiosa, un cast fantastico, un meraviglioso script, una bella fotografia e una colonna sonora memorabile. Tutti questi elementi rendono The Hateful Eight una pellicola indimenticabile che rappresenta Quentin Tarantino al suo meglio”.

Chissà che cosa ne penserà il regista e la produzione di questo comunicato? Per ora, nessun commento da parte loro. Nel frattempo, ricordiamo che l'attesa pellicola arriverà finalmente nelle sale italiane il 4 febbraio: siete pronti per catapultarvi ancora una volta nel selvaggio West?

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box