Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 18 Marzo 2016

L'attore - durante un'intervista a BBC Radio 4 - ha dichiarato di non voler essere parte dell'establishment che non lo rappresenta

Jeremy Irons

Il Today Programme, la fascia informativa che copre le prime ore della mattina del palinsesto della BBC Radio 4, ha avuto un ospite d’eccezione: Jeremy Irons. L’attore britannico infatti ha rilasciato proprio in questi giorni un'interessante intervista in cui si sono toccati moltissimi temi legati all’attualità. Per prima cosa il protagonista de Il mistero Von Bulow ha dichiarato di voler rifiutare il cavalierato per sottolineare la sua estraneità a qualunque tipo di establishment. “Sono diventato un attore – ha affermato – per essere solitario e vagabondo e per vivere secondo le mie regole quindi non credo che all’establishment convenga farmi diventare uno di loro, cosa che non sono affatto”.

Studente alla Sherborne school nel Dorset e formatosi come attore presso la Bristol Old Vic, Irons si è anche pronunciato riguardo un dibattito che in queste settimane fa molto discutere la stampa inglese.  Alcuni infatti sostengono che in Gran Bretagna stia diventando sempre più proibitivo intraprendere la carriera attoriale, notando come gran parte dei professionisti in circolazione (il The Guardian cita ad esempio Eddie Redmayne e Tom Hiddleston, entrambi ex allievi dell’Eton College)  provengano dalle grandi scuole private.

L’attore ha detto di essere molto interessato all’argomento, pur mantenendosi abbastanza neutrale ha sostenuto che forse – per quanto riguarda Eton e i grandi college – si tratta di coincidenze, in ogni caso ha ammesso di comprendere quanto costi oggi per un aspirante attore ottenere una buona formazione.

[Leggi anche: Trailer: Tom Hiddleston e Jeremy Irons in "High-Rise" di Ben Wheatley]

L’intervista è poi andata a toccare degli argomenti prettamente più politici come il referendum che si dovrebbe tenere nel Regno Unito per l’uscita dall’Unione Europea. L’attore – uno dei più grandi finanziatori privati del Partito Laburista – si è detto indeciso sulla questione e ha sottolineato però come i toni del dibattito politico l’abbiano disilluso e stancato.

Pronto a calcare il palco teatrale nel nuovo spettacolo prodotto dalla Bristol Old Vic, Lungo viaggio verso la notte, sarà possibile rivederlo al cinema nei panni del maggiordomo di Bruce Wayne in Batman v Superman: Dawn of Justice.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista