Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 6 Ottobre 2015

Kirsten Dunst spiega la sua posizione attuale nei confronti dell'industria hollywoodiana e il perché preferisca ormai un territorio molto più creativo come quello della serialità televisiva

Kirsten Dunst

Dopo aver vestito i panni di Mary Jane negli Spider-Man di Sam Raimi, la carriera di Kirsten Dunst ha decisamente subito una leggera frenata, costringendola a correre ai ripari tra le lande del cinema indie e della televisione, territorio in cui ha trovato un rifiugio di ferro come protagonista dell'attesissima seconda stagione di Fargo, prodotto HBO tra i più gettonati del panorama. 

Spiega l'ex bambina prodigio al Guardian: “Le persone non vanno più al cinema a meno che non sia un evento. Quindi l'industria cinematografica è sicuramente in una situazione strana, e la gente creativa sta sbocciando in televisione. Credo che oggi facciano troppi film, quindi molti di loro si perdono per strada. Ci sono troppi cuochi in cucina - lo studio monta il film, i produttori montano il film, e anche i registi montano il film. Tutti tengono le loro mani sul film, e alla fine della fiera, a chi appartiene il prodotto finale?”. Secondo l'attrice, questo porterebbe ad un'omogeneizzazione generale senza benefici per nessuno. 

Prosegue: “L'industria non ha bisogno di tutti i soldi che sta usando È questa la cosa: quando hai troppo tempo, troppi soldi, la creatività inizia a scivolarti via. Fare televisione, invece, è una cosa molto più dura rispetto al fare film, perché lavori su 10 pagine al giorno. Non hai tutte quelle possibilità di riprese. E il mio personaggio non smette mai di parlare”.

[Leggi anche: William Friedkin si schiera contro i blockbuster americani "Meglio la tv!"]

Eccitati per la seconda stagione di Fargo? Appuntamento al 12 ottobre su FX per la messa in onda della première! Per quanto riguarda il cinema, invece, prossimamente vedremo la Dunst in Midnight Special di Jeff Nichols, dramma fantascientifico in cui affianca Joel Edgerton, Michael Shannon, Adam Driver e Sam Shepard. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box