Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 12 Febbraio 2016

“Carlo, vieni a prendermi”, e a scendere le celebri scalinate del Festival di Sanremo è niente di meno che la divina Nicole Kidman, dal fascino intramontabile

Nicole Kidman

“Carlo, vieni a prendermi”, e a scendere le celebri scalinate del Festival di Sanremo è niente di meno che la divina Nicole Kidman, dal fascino intramontabile nonostante la sua carriera parrebbe un attimino essere andata in stallo negli ultimi anni. 

Ed essendo Sanremo un contesto musicale (almeno così si dice), l'intervista parte proprio dai brani preferiti dell'attrice, a iniziare da Heroes di David Bowie. Sottolinea la Kidman: “Gli eroi di oggi sono dietro le quinte, tante persone che non ricevono premi, ma sono straordinarie. Mio padre era uno scienziato, e pensare a lui mi dà speranza. Ma la cosa più dolce, per me, è l'odore dei miei figli.  Quando si conduce una vita come la nostra, sempre in giro per il mondo, la cosa più bella è essere vicini al letto tutti insieme. Sentirsi. Mi piace rincorrere le bambine per casa e annusarle. Non c'è niente di simile all'odore dei tuoi piccoli”.

E poi, chiaramente, la star sceglie un brano di suo marito Keith Urban, Sweet Things: “Appena sono arrivata a Sanremo, ho trovato un bellissimo mazzo di fiori. Era di mio marito. Non c'è hotel del mondo dove arrivi senza trovare rose rosse e un biglietto scritto a mano”. Infine, sorpresa sorpresa, tra i pezzi preferiti della Kidman, figura anche Senza una donna di Zucchero, rimastale in testa mentre lavorava su Ritratto di signora, pellicola di Jane Campion girata tra Lazio e Toscana. 

[Leggi anche: Jean-Marc Vallee dirige Nicole Kidman e Reese Witherspoon nella serie tv "Little Big Lies"]

Prima di terminare la chiacchierata con Carlo Conti, due parole anche sulla sua attività all'Onu come ambasciatrice in difesa dei diritti delle donne: “Cerco di dar voce a chi voce non ha, come nel caso delle donne vittime di violenza. Bisogna assicurarsi che ci siano delle leggi a sostegno delle donne. Parlarne sempre per far sì che le donne non si sentano mai sole”. Insomma, come non stimarla? 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box