Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 13 Aprile 2015

Spike Lee questa volta si allontanerà da New York e lavorerà a "Chiraq" (film sulla violenza e sul crimine a Chicago) per una produzione del colosso americano dell'e-commerce. Previsto un cameo per Samuel L. Jackson.

Il regista Spike Lee

Da Sweet blood of Jesus è stato il suo miglior film degli ultimi tempi, e adesso il regista afroamericano Spike Lee è proiettato verso un nuovo progetto che potrebbe portarlo lontano dalla sua adorata New York City, scenario di molte sue famose pellicole. Così come è accaduto per la sua ultima opera, anche il prossimo film di Lee avrà un percorso non convenzionale; infatti, il prossimo Chiraq sarà prodotto e finanziato dal colosso americano dell’e-commerce Amazon. Il titolo fa riferimento alla capitale dello Stato dell’Illinois, Chicago, che ha in "Chiraq" il suo appellativo urbano che fa riferimento alla deplorevole tradizione di città violenta che vanta tristi primati negli Stati Uniti in quanto a tasso di criminalità. In fin dei conti, Chicago ha fatto da scenario ai loschi traffici di personaggi che sono diventate icone del crimine organizzato, come Al Capone e Lucky Luciano. 

Il cast di Chiraq dovrebbe prevedere la presenza di Samuel L. Jackson, Jeremy Piven, Common e Kayne West. Gli ultimi due, essendo nati e cresciuti a Chicago, si sono già distinti per la grande passione che stanno dedicando allo sviluppo del progetto. Il rapper e attore Common, in particolare, ha collaborato musicalmente con Mary J. Blige e nel 2011 fu invitato a cantare alla Casa Bianca in occasione di un evento culturale promosso dal presidente Barack Obama. Nel 2007 prese parte al film American Gangster di Ridley Scott. 

[Leggi anche: Trailer: "Da Sweet Blood Of Jesus", nuovo film di Spike Lee nato dal crowdfunding]

Chiraq sarà la prima grande produzione ambientata a Chicago di questo 2015, ma i dettagli sul plot della pellicola sono ancora top secret. Massimo riserbo anche sui ruoli assegnati agli attori, l’unica cosa che sembra certa è che il collega di vecchia data del regista, Samuel L. Jackson, si limiterà solo a un cameo. Questo progetto di Spike Lee rappresenta una ulteriore conferma di come il mercato dell’audiovisivo stia definitivamente cambiando rotta: prima dell’afroamericano, Amazon aveva già arruolato Woody Allen per una serie televisiva. Inoltre, il successo del thriller del 2014 Da Sweet Blood of Jesus è stata finanziato con una campagna di crowdfunding su Kickstarter.

Il trailer di "Da Sweet blood of Jesus"

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box