Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 16 Aprile 2015

Il film "Africa", dedicato alla vita del paleo-archeologo kenyano Richard Leakey sta affrontando diversi problemi di budget e divergenze artistiche. L'opera rischia di non vedere la luce, così Skydance Productions cerca nuovi partner

Angelina Jolie

Africa, il progetto sulla vita del paleo-archeologo Richard Leakey che alla fine degli anni Ottanta combatté strenuamente in Kenya per difendere gli elefanti dai cacciatori d’avorio, sembra essere molto vacillante. La sceneggiatura del film, che avrebbe la direzione alla regia di Angelina Jolie e la presenza nel cast del marito Brad Pitt, è a firma del premio Oscar Eric Roth (Forrest Gump, miglior sceneggiatura non originale). Molti dei costi di produzione sarebbero invece a carico della hollywoodiana Skydance Productions, fondata da David Ellison. Proprio gli eccessivi costi di Africa, ma non solo, stanno creando non pochi ostacoli allo sviluppo dei lavori.

Fonti vicine al progetto rivelano che recentemente sono emersi diversi intoppi, sia di budget sia di tipo creativo. Nel progetto sono stati investiti molti milioni di dollari, ma Ellison e la Skydance hanno ritrattato la propria partecipazione economica dal 50% al 25%. Inoltre, ci sono dubbi anche sul peso che debba essere assegnato alla storia d’amore all’interno dell’intera vicenda. Jolie voleva che questa avesse un ruolo marginale, mentre Skydance avrebbe chiesto di farne il fulcro dell’intera pellicola, e la regista non sembra essere intenzionata a fare un film diverso da quello che aveva in mente.

Riguardo al budget necessario, questo si aggirerebbe intorno alla cifra di 110 milioni di dollari, e le reazioni degli addetti ai lavori sono state, con un eufemismo, interlocutorie. Cifre simili, infatti, erano più consone alla reganiana era edonistica di tutto l’Occidente, ma completamente fuori contesto in questo terzo millennio contrassegnato dalla crisi economica globale e dalle nuove forme di produzione cinematografica collettive e “dal basso”. 

[Leggi anche: "Unbroken" di Angelina Jolie: applausi dal pubblico durante l'anteprima mondiale]

La situazione, quindi, è in fase di stallo ma Ellison ha una forte passione per questo progetto e sembra sia disposto a fare di tutto per trovare nuovi partner e nuovi fondi. In caso contrario, Africa sembra destinato a essere cestinato. Jolie, famosa per le sue attività filantropiche in tutto il mondo, sicuramente ne resterebbe molto delusa, anche in considerazione del fatto che la sceneggiatura iniziale era stata approvata con successo. Per Africa, alla fotografia sarebbe prevista anche la preziosa collaborazione del celebre fotografo britannico Roger Deakins (Il grande Lebowski, Hurricane).

Categorie generali: 

Facebook Comments Box