Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 8 Novembre 2015

Lo spin-off di "Breaking Bad" andrà in onda all'inizio del 2016, l'evoluzione di James McGill in Saul Goodman continua

Better Call Saul 2

La prima stagione di Better Call Saul lo lasciava intuire: non sarebbe finita lì. La serie spin-off, anche se definirla così è un po' riduttivo – di Breaking Bad sta per tornare. James McGill, avvocato d'ufficio da quattro soldi, sta abbandonando poco a poco la sua corazza di debole onestà e si appresta a diventare quel Saul Goodman che i fan di Walter White hanno imparato ad amare. Quell'avvocato un po' impacciato, sopra le righe, dal gusto per il kitsch che protegge i criminali coinvolti nello spaccio di droga sempre mantenuto un'aura di simpatia  e ingenuità innata.

La trasformazione psicologica e fisiognomica di un personaggio "debole" e buono è una delle caratteristiche più interessanti della serie ideata da Vince Gilligan e Peter Gould, filo rosso che collega lo spin-off alla sua “serie madre”.

La prima stagione era ambientata nel 2002, sempre ad Albuquerque, Nuovo Messico, sei anni prima che Saul entrasse in contatto con la coppia di protagonisti di Breaking Bad; per il momento però non è ancora ben chiaro a che punto della sua esistenza ritroveremo il protagonista.

Ad interpretare l'avvocato-truffatore sarà ovviamente Bob Odenkirk, affiancato da Jonathan Banks nel ruolo di Mike Ehrmantraut, anch'egli coinvolto in entrambe le serie, e da Michael McKean nei panni del fratello maggiore e compagno di sventure Chuck.

L'emittente AMC ha annunciato che Better Call Saul 2 andrà in onda da febbraio 2016. Gli episodi previsti sono tredici, tre in più rispetto alla prima stagione.

[Leggi anche: In California in edizione limitata la Vodka Heisenberg, ispirata alla serie "Breaking Bad"]

Il tono della narrazione continuerà ad essere quel geniale mescolamento tra dramma e humor nero; i personaggi continueranno ad avere decine di sfumature etiche e caratteriali per cui è sempre risultato impossibile dividere il mondo di questi criminali più o meno improvvisati in buoni e cattivi. Come evolverà quindi la banalità del male? Fino a che punto arriverà l'evoluzione del personaggio?

Nell'attesa dell'arrivo dei primi teaser della seconda stagione è possibile fare un ripasso e scoprire tutte le curiostà nascoste nei primi episodi della serie.

Better Call Saul curiosità

Categorie generali: 

Facebook Comments Box