Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 10 Giugno 2015

Orson Welles nel mondo del porno? Proprio così! Accadde durante gli anni '70, quando il mitico regista di "Quarto Potere" curò il montaggio di una scena porno lesbo per aiutare l'amico Gary Graver, all'epoca suo direttore della fotografia

3 A.M.

Orson Welles nel porno? Pare incredibile, eppure sembrerebbe proprio così. Infatti, come ci rivela il sito Vulture, il leggendario autore di Quarto Potere e L'infernale Quinlan avrebbe contribuito alla realizzazione di un film a luci rosse durante gli anni '70, montando una scena di sesso lesbico sotto la doccia. La pellicola in questione s'intitola 3 A.M. (o 3 A.M.: The Time of Sexuality), diretto da Gary Graver, che al momento stava anche lavorando, come direttore della fotografia, sul celebre progetto incompiuto di Welles, The Other Side of The Wind

La storia racconta che Welles avesse terminato i soldi per The Other Side, motivo per cui non pagava il proprio staff da un pezzo. Così, Graver decise contemporaneamente di tornare ad una delle sue passioni, il cinema porno, girando proprio 3 A.M. Questo lo distolse dal set di The Other Side, cosa che ha mandato in agitazione Welles, il quale decise allora di aiutarlo per velocizzare la prassi di editing. Il risultato? Una bollente scena di sesso che, spiega lo storico Josh Karp, “presenta esattamente delle caratteristiche tipiche dei montaggi wellesiani”. 

Prosegue Karp: “Welles considerava il montaggio l'essenza del filmmaking. È in cabina di montaggio che Welles assemblava tutto. Non importava su cosa stesse lavorando, doveva farlo in maniera artistica! Per 3 A.M ha fatto un buon lavoro”. 

[Leggi anche: I film preferiti di Orson Welles e gli autori che lo hanno influenzato di più]

Successivamente, Gary Graver sarebbe poi diventato uno dei nomi più noti del cinema a luci rosse. Evidentemente, la gavetta per Welles (ma anche per altri autori come Roger Corman e John Cassavetes), lo ha reso un cineasta più consapevole e talentuoso. 

Come già sappiamo, Welles sarebbe invece morto senza veder mai realizzato The Other Side of the Wind. A distanza di decenni da allora, però, il film potrebbe finalmente venire alla luce grazie all'impegno di Peter Bogdanovich e Frank Marshall, che stanno attualmente montando la parte restante del workprint usando degli appunti scritti dal regista durante il periodo. Rivela Marshall: “Ci sono delle note di Welles. Abbiamo delle scene che non sono state finite e dobbiamo aggiungere musica. Per fortuna, con la tecnologia odierna, non ci vorrà troppo tempo”. 

In attesa, possiamo nel frattempo vedere la scena porno wellesiana di 3 A.M, dando un'occhiata QUI.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box