Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 19 Ottobre 2015

In occasione della riedizione per il quarantesimo anniversario del film sono state caricate sul canale ufficiale di Youtube le animazioni tagliate di Terry Gilliam

Monty Python

Quattordici minuti: il tempo di una doccia veloce, i minuti per mangiare un piatto di pasta. Qualsiasi siano le vostre tempistiche, prendetevi quattordici minuti della vostra giornata. Un’infinità, effettivamente, se li rapportiamo alla nostra soglia di attenzione basata ormai sui video di Youtube, in ogni caso questa volta ne vale la pena, ce lo assicura Terry Gilliam.

Per celebrare i quarant’anni dall’uscita di Monty Python e il Sacro Graal, uscito nei cinema nel 1974, l’edizione limitata della nuova versione in Blu-ray e DVD propone degli extra ricchissimi, con un filmato inedito di quasi un quarto d’ora contenente le animazioni scartate di Terry Gilliam.

Ma c’è una notizia ancora più bella: nell’attesa di avere tra le mani il cofanetto potete vedere il materiale grazie al canale ufficiale degli artisti su Youtube.

Gilliam, il quale lavorò anche alla regia del film insieme al suo collega Terry Jones, introduce il suo lavoro, spiega perché venne tagliato e finisce per dare spettacolo della sua mente delirante e creativa.

[Leggi anche: "Monty Phyton e il Sacro Graal" ritorna nelle sale in versione karaoke]

Nel secondo lungometraggio, i Monty Python raccontano le avventure di uno scapestrato Re Artù il quale ha ricevuto l’ordine di trovare il Sacro Graal direttamente dal padre eterno. E sembra quasi di sfogliare un manoscritto medievale in cui le miniature si animano, una Bibbia psichedelica e illustrata in cui si riconoscono lo stile e l’umorismo britannico di quel gruppo geniale proveniente dalla perfida Albione. È superfluo dire quanto risulti interessante sentire Gilliam parlare del proprio processo creativo, e ancora di più è divertente sentirlo ironizzare sui suoi compagni, i quali avrebbero tagliato le animazioni proprio per invidia nei suoi confronti.

Bentornati Monty Python, è sempre un piacere poter capire un umorismo diverso, passato, ma nonostante tutto sempre valido.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box