Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 27 Gennaio 2015

L'attore un po' messo alla berlina ultimamente entra in un progetto che potrebbe rilanciarlo: Larry Charles - autore di "Borat" e "Bruno" con Sacha Baron Cohen - lo dirigerà in "Army of One", storia di un uomo che va, da solo, a caccia di Bin Laden

Nicolas Cage

Nicolas Cage reciterà nei panni di un uomo impegnato nell'impresa impossibile di mettere fuori gioco da solo Osama Bin Laden in Army of One, all'interno di un progetto sviluppato da TWC-Dimension, che spera di portare sullo schermo un film costruito su un articolo uscito su GQ in Nord America prima della fine dello scorso anno. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

Il regista sarà Larry Charles, già autore di commedie dissacranti con il buon vecchio Ali G alias Sacha Baron Cohen come Borat e Bruno. TWC-Dimension, un nuovo braccio della Weinstein Company per il quale entrambi i fratelli Weinstein lavorano su film che abbiano mercato sia da un punto di vista commerciale sia da quello artistico, ha annunciato l'acquisizione del progetto mercoledì da Condé Nast Entertainment e Endgame Entertainment.

Gli autori della riscrittura del pezzo di GQ di Chris Heath saranno Scott Rothman e Rajiv Joseph (Draft Day), che adatteranno la storia di Gaty Faulkner, uomo originario del Colorado che, armato di pistola e di katana, subentrò nei confini del Pakistan alla ricerca di Osama Bin Laden. Il film sarà prodotto da Dawn Ostroff e Jeremy Steckler per Condé Nast Entertainment, Emile Gladstone per Emile Gladstone Productions e James D. Stern per Endgame Entertainment. Julie Goldstein e Lucas Smith saranno i supervisori del progetto per Endgame.

[Leggi anche: Trailer: Nicolas Cage e Hayden Christensen nella Cina medievale in Outcast]

Patrick Newall sarà il produttore esecutivo per la produzione, che dovrebbe iniziare nei primi mesi del 2015 nella speranza di una distribuzione già attiva entro fine anno. FilmNation gestirà i diritti per le uscite internazionali. Vedremo se Nicolas Cage riuscirà a sfruttare la sua immagine, ultimamente un po' deteriorata, e usarla in modo grottesco in un film che potrebbe rivalutarlo grazie al tenore tragicomico.

Bob Weinstein ha dimostrato tutto il suo entusiasmo per il progetto: "Da tantissimi anni sono un fan di Larry Charles, dal suo lavoro con Seinfeld (serie tv ndr.) a Borat, Bruno e Il dittatore. Sono eccitato all'idea di collaborare con lui e di mettere in piedi una storia affascinante".

Categorie generali: 

Facebook Comments Box