Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 19 Ottobre 2014

Dopo le critiche per "Il grande e potente Oz" Sam Raimi firma per un progetto un po' estraneo ai suoi canoni: infatti "Love May Fail" - scritto da Matthew Quick, autore di "The Silver Linings Playbook" - è un dramma che parla di redenzione e fiducia

Sam Raimi

Ufficiale la firma di Sam Raimi per l'adattamento del romanzo di Matthew Quick Love May Fail, per altro non ancora pubblicato. Per l'autore di The Silver Linings Playbook - da cui è stato tratto il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell - si tratta ancora di una storia che si concentra su dinamiche familiari: una donna, dopo il fallimento del suo matrimonio, si prende a cuore la situazione del suo ex insegnante di inglese, la cui carriera è precipitata dopo uno scandalo di classe. L'obiettivo è ora risollevare la reputazione dell'uomo. Mike White (School of Rock, Enlightened di HBO), non sconosciuto a Quick, si occuperà della stesura della sceneggiatura.

Quindi Raimi avrebbe impugnato un dramma dai toni non troppo forti, cavalcando l'onda del successo del film di Russell, che ha anche ben figurato agli Academy. Malgrado alcune voci volessero che il prossimo progetto del maestro sarebbe stato l'attesissimo sequel di L'armata delle tenebre, Army of Darkness 2, è ormai deciso che il passo di Raimi sarà verso un genere che non è proprio il più consono alle sue abitudini né alle aspettative che i fan nutrivano nei confronti del regista di La casa

[Leggi anche: Sam Raimi: Una serie tv per La casa (Evil Dead), capolavoro horror dell'81]

Non si sa praticamente nient'altro del progetto. Sony e il produttore di Spider-Man di Raimi Matt Tolmach si occuperanno, rispettivamente, di distribuzione e produzione, ma non sono ancora state fissate le date delle riprese. Sicuramente sarà un'occasione per il regista di rispondere con i fatti alle critiche che sono seguite al suo prequel di Il mago di Oz, Il grande e potente Oz con James Franco. Inoltre il reboot della saga dell'uomo ragno sta mettendo in secondo piano la dignitosissima trilogia di Raimi, che ora pare quasi dimenticata.

Matthew Quick è uno degli scrittori più apprezzati del momento e nel 2013 Time lo ha inserito tra le 100 persone più influenti dell'anno. La trasposizione del suo romanzo di debutto, apprezzata dalla maggior parte della critica, ha guadagnato quasi 240 milioni di dollari in tutto il mondo, a fronte di un budget di soli 21.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box