Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 28 Luglio 2015

Il giovanissimo Tye Sheridan, che nell'atteso "X-Men: Apocalypse" (nelle sale italiane dal 26 maggio 2016) vestirà i panni di Ciclope in versione young, ci dà qualche anticipazione sul personaggio

Tye Sheridan in X-Men: Apocalypse

Dimensioni temporali intrecciate e unite nella saga di X-Men, che l'anno scorso, in Giorni di un futuro passato, ha portato in un'unica pellicola sia i personaggi in versione originale come nella trilogia iniziale, sia in versione giovani come nel prequel X-Men – L'inizio. Così, per l'imminente Apocalypse (la cui uscita italiana è prevista il 26 maggio 2016), oltre ai già consolidati Michael Fassbender / Magneto, Jennifer Lawrence / Raven e James McAvoy / Professor X, vedremo ulteriori mutanti in versione young, tra cui Tempesta (Alexandra Shipp), Jean Grey (Sophie Turner), Jubilee (Lana Condor), Nightcrawler (Kodi Smit-McPhee) e Ciclope (Tye Sheridan).

È proprio quest'ultimo a darci qualche anticipazione sull'atteso cinecomic, e più precisamente sul personaggio di Ciclope, che sarà ben diverso da colui che abbiamo conosciuto precedentemente col volto adulto di James Marsden. Svela l'attore su indieWIRE: “È abbastanza simile ai miei personaggi precedenti. È una bella continuazione dei ruoli che ho interpretato in passato. Mi ha forzato a usare tutto ciò che ho imparato nell'impersonare i miei vecchi personaggi. Ciclope è arrabbiato e un po' sperduto, il che penso sia una delle caratteristiche dei miei ruoli – immersi in questa sorta di giovane transizione in cui lottano per capire delle cose su se stessi”.

Prosegue: “Ora sta imparando come essere un mutante e come gestire i propri super poteri. È veramente bello per me, perché non è che semplicemente divento il personaggio e sono un super-eroe ed è figo essere con il costume e tutte quelle cose. Vedrete l'evoluzione del personaggio, da dove proviene, quello che dovrà affrontare e dove infine arriverà”. “(...) Quando guardi indietro a tutti i suoi film, la storia di X-Men è così ricca e i personaggi sono così profondi. Penso che questo franchise non sia speciale solo per me, ma in generale. Sono così fortunato e grato di esserne parte.” 

[Leggi anche: In arrivo un crossover tra gli X-Men e I Fantastici 4?]

Forte di una carriera che l'hanno già portato a lavorare con autori come Terrence Malick (Tree of Life), Jeff Nichols (Mud) e David Gordon Green (Joe), dopo X-Men: Apocalypse Tye Sheridan passerà poi sul set del film bellico The Yellow Birds di David Lowery, dove affiancherà, tra gli altri, Benedict Cumberbatch e Will Poulter. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box