Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 3 Giugno 2014

Per onorare i 20 anni dalla morte di Massimo Troisi, Ischia Film Festival presenta un'applicazione per smartphone e tablet che permetterà ai cine-viaggiatori di visitare le location di Procida e Salina, set principali di Il Postino

Il Postino di Troisi diventa un'app

Vent'anni fa se ne andava un esponente della commedia napoletana che si fece amare non solo in tutta Italia, ma anche all'estero. Massimo Troisi ha lasciato un vuoto e un'eredità non ancora raccolta, per la sua sensibilità e la sua arte semplice ma efficace. Per celebrarlo arriva un'app esclusiva che permetterà di esplorare i luoghi del celebre film Il Postino, perla assoluta di Troisi. L'iniziativa è promossa da Ischia Film Festival, promotore del Cineturismo in Europa, che ha predisposto l'applicazione per smartphone e tablet. 

La presentazione ufficiale dell'iniziativa tecnologica avverrà martedì 1 luglio durante il XII Convegno Internazionale sul Cineturismo, previsto all'interno del Festival di Ischia; per ora l'applicazione è disponibile su Google Market. I cine-viaggiatori avranno così la possibilità di rivivere i meravigliosi set del film, percorrendo un itinerario virtuale che toccherà le location di Procida e Salina, le due località scelte dall'attore e regista per ambientare il suo ultimo film, testamento poetico e intimistico di una carriera ricca, se pur breve.

Michelangelo Messina, direttore del festival, ha parlato di “un doveroso omaggio ad uno straordinario personaggio del cinema Italiano che ha promosso attraverso questo film due località del sud Italia che sono diventate mete di cineturisti provenienti da tutto il mondo”. L’applicazione “Il postino” si integra nel progetto “Cinema & Territorio“ del festival di Ischia, che ha già realizzato la prima applicazione campana su luoghi del cinema.

Il Postino

Categorie generali: 

Facebook Comments Box