Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Settembre 2014

Annunciati due ulteriori titoli del Festival di Roma 2014. Ad aprire la manifestazione sarà "Soap Opera" di Alessandro Genovesi, mentre la chiusura è affidata ad "Andiamo a quel paese" di Ficarra e Picone

Ficarra e Picone

A pochi giorni dal programma ufficiale, ecco finalmente svelati i Film d'Apertura e Chiusura del Festival di Roma 2014. A dare il via alle danze sarà Soap Opera, nuova pellicola di Alessandro Genovesi con un cast formato da Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Diego Abatantuono, Chiara Francini, Ale e Franz. A chiudere le feste sarà invece Andiamo a quel paese, scritto, diretto e interpretato dalla celebre coppia Salvatore Ficarra / Valentino Picone. Insomma, l'ennesima dimostrazione di come la manifestazione capitolina intenda viaggiare sui binari più disparati, passando dai deliri orientali (As God Says di Takashi Miike, autore che riceverà anche lo speciale Maverick Director Award) alle ultime produzioni statunitensi (tra cui Trash di Stephen Daldry e Time Out of Mind di Oren Moverman), senza dimenticarsi lo spirito pop (con il film sugli Spandau Ballet) e gli autori sconosciuti tutti da scoprire (dal cinese Xu Ang al fiammingo Gust van Den Berghe). Tutto si può dire del festival, tranne il fatto che non sia un evento variegato dove ogni tipo di pubblico possa trovare la propria pellicola da visionare.

Dichiara il direttore artistico Marco Müller: “In questi due film italiani trova nuova vita l'anima della commedia e lo spirito del comico. Vale a dire: in Soap Opera, l'anima appassionata e tenera, la felicità sorgiva della commedia; e in Andiamo a quel paese, lo spirito generoso ma travolgentemente gaglioffo del cinema comico, la galleria multiforme di maschere e tipi irriducibili alle pretese di ragionevolezza della contemporaneità del cinema comico. Due film che parlano anche di una competenza profonda (industriale e artigianale), che può esprimersi tanto nella creazione di un universo di cinema-cinema a Cinecittà (Soap Opera), quanto nella reinvenzione cinematografica dei luoghi reali (Andiamo a quel paese - che rivisita la Sicilia di Germi). Una famiglia di grandi attori in stato di grazia, in Soap Opera, e una tribù di straordinari caratteristi (anche non professionisti) che circondano un fenomenale duo comico, sono i complici necessari di questi due modi, appassionati e affascinanti, di ritrovare il respiro inesauribile della comicità italiana”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box