Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 20 Febbraio 2016

Problemi con la sceneggiatura, con colleghi o con il regista, ecco alcuni casi in cui gli attori sono stati vicini all'abbandonare un film

Jessica Alba

Spesso si pensa che quello dell’attore sia il miglior mestiere del mondo, se però si chiede ai diretti interessati non è sempre così; è una professione dietro cui si celano anche ansie, infelicità e compromessi. A molti attori è successo di non reggere la tensione del set o di non essere d’accordo con alcuni aspetti del loro personaggio e hanno rischiato di abbandonare la nave, ecco alcuni esempi:

Michelle Rodriguez
L’attrice ha interpretato Letty Ortiz, uno dei principali personaggi della serie di Fast and Furious. Non ci sono stati problemi con il cast o episodi spiacevoli, ma ad un certo punto Michelle Rodriguez voleva lasciare perché non condivideva affatto l’evoluzione del suo personaggio. Da “cattiva” ragazza innamorata di Dominic (Vin Diesel) si innamora del poliziotto sotto copertura e per lei è stata una specie di tradimento nei confronti del suo personaggio.

Jim Carrey
Durante la lavorazione de Il Grinch il problema più grande per Jim Carrey non è stata la sceneggiatura bensì la quantità di ore che ha dovuto dedicare al trucco. Nella prima fase ha dovuto sottoporsi a sedute di otto ore in cui i truccatori hanno modellato protesi adatte al suo volto, durante i 92 giorni di set poi la preparazione richiedeva due ore e mezza prima del ciak e un’ora per “uscire dal personaggio”. Questo leggermente l’ha indisposto e diverse scene sono state poi ritoccate in post-produzione.

Ian McKellen
Oggi sembra impossibile immaginare la lunga barba grigia di Gandalf su un volto diverso da quello di sir Ian McKellen, ruolo che ha mantenuto sia nella trilogia de Il signore degli anelli che ne Lo Hobbit. Ciò non toglie che durante le riprese di Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato l’attore sia arrivato vicino ad un punto di rottura a causa dell’eccessivo uso del green screen. Uno dei problemi era che McKellen era molto più alto degli altri interpreti che quindi erano costretti a recitare separatamente. Fortunatamente il regista Peter Jackson ha saputo gestire la faccenda e ha convinto l’attore a rimanere.

[Leggi anche: 5 scene di film che sono state improvvisate dagli attori]

Jessica Alba
La Donna Invisibile de I fantastici 4 del 2005 ha dovuto pensarci bene prima di partecipare al sequel del film, I Fantastici 4 e Silver Surfer del 2007. Durante un’intervista, quando le hanno chiesto perché secondo lei molti dei film in cui ha recitato sono stati dei flop al botteghino, lei ha sottolineato il fatto che in molti casi si trattava di opere prime. Sicuramente Jessica Alba non ha apprezzato quando Tim Story, regista de I Fantastici 4 e Silver Surfer, durante una scena in cui lei doveva piangere le ha proposto di mantenere un’espressione neutra e di aggiungere le lacrime solo in fase di post-produzione.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box