Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 30 Maggio 2016

Il suo rapporto con la settima arte è lungo e articolato, ecco alcuni film fondamentali

Io non sono qui

Il 24 maggio Bob Dylan ha compiuto settantacinque anni, il modo più naturale per festeggiarlo era sicuramente quello di riprendere in mano i suoi dischi, riascoltare le sue canzoni. Negli anni però Bob Dylan è riuscito ad essere molto di più di un songwriter e una strada per ripercorrere alcune tappe fondamentali della sua arte è anche quella del cinema. Ecco alcuni film che – in modo molto diverso – si ricollegano al suo mito.

Dont Look Back
È un documentario scritto e diretto da D. A. Pennebaker in cui si racconta la tournée inglese che Dylan fece nel 1965. Segna l’inizio cinematografico del suo mito, la macchina da presa si muove discreta e filma il passaggio dell’artista dalla fase acustica a quella elettrica o – come direbbe Todd Haynes – da profeta a martire del rock’n’roll.

Eat the Document
Questo documentario ha lo stesso intento del precedente: segue il suo tour in Gran Bretagna nel 1966, anno in cui la trasformazione da cantante folk a star del rock stava ancora avvenendo. La stessa cosa viene raccontata in Io non sono qui di Haynes nella parte in cui Dylan è magnificamente interpretato da Cate Blanchett.

Io non sono qui
I due film precedenti si trovano in qualche modo racchiusi in questo film del 2007. Io non sono qui racconta sette momenti molto diversi della vita di Dylan attraverso il volto di sei tra attori e attrici tra cui troviamo Christian Bale, Heath Ledger e Richard Gere.

Romantico avventuriero
In Brownsville Girl, canzone scritta con l’attore e commediografo Sam Shepard, ritroviamo un omaggio al film del 1950 diretto da Henry King. “Well there was this movie I seen one time / About a man riding across the desert and starred Gregory Peck” il brano inizia così ed è un vero e proprio omaggio a Gregory Peck che nel film interpreta il pistolero Jimmy Ringo.

[Leggi anche: Milano dedica una retrospettiva a Todd Haynes]

Pat Garrett e Billy Kid 
In questo western di Sam Peckinpah Bob Dylan partecipò sia come autore della colonna sonora, ma anche come attore. Resta il solo e unico ruolo cinematografico in cui non è “costretto” a vestire i panni della rock star.

Renaldo and Clara 
Renaldo and Clara
è un film  diretto e interpretato dallo stesso Dylan in cui il cantante ha voluto raccontare la tournée della Rolling Thunder Revue, un gruppo di musicisti a cui lui faceva capo e che ha attraversato gli Stati Uniti nel 1975. Dura più di quattro ore e contiene momenti dei concerti, scene di finzione e altre sequenze più documentaristiche. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box