Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 26 Novembre 2015

Il presidente degli Stati Uniti si è dimostrato scherzoso e rilassato durante la cerimonia in cui ha assegnato la più importante onorificenza civile ad esponenti della cultura e dello spettacolo

Barbra Streisand

Ultimamente nelle televisioni italiane siamo abituati a vedere il volto di Obama abbastanza teso e serio, spesso impegnato in dichiarazioni di politica estera. Ma non dobbiamo dimenticare che l’attuale Presidente degli Stati  Uniti ha da sempre una grande attitudine comunicativa e la sua agenda non è impegnata solamente da negoziazioni e riunioni. A volte il suo viso si rilassa e anche Obama sorride, riuscendo a divertire anche la sua platea.

Non ci è dato sapere se le risate che si sentono provenire dal pubblico siano forzate o di pancia, fatto sta che la cerimonia svoltasi martedì 24 novembre è contraddistinta da un’atmosfera rilassata e gioiosa. La Medaglia presidenziale della libertà (Medal of Freedom) è la più importante onorificenza civile rilasciata dalla Casa Bianca per "un contributo meritorio speciale per la sicurezza o per gli interessi nazionali degli Stati Uniti, per la pace nel mondo, per la cultura o per altra significativa iniziativa pubblica o privata".

Quest’anno Obama ha assegnato l'onorificenza a diciassette personalità tra i quali figurano Steven Spielberg, Barbra Streisand, James Taylor e al compositore e commediografo Stephen Sondheim.

Il presidente si è dimostrato essere in forma e pronto a scherzare; come si può vedere nel video dell’evento, ad un certo punto, riferendosi alla formazione di Barbra Streisand, avvenuta nel quartiere di Brooklyn, si è lasciato andare un “non sapevo fossi ebrea, Barbra”. Della cantante e attrice, il presidente, ha lodato l’impegno nei confronti della prevenzione per le malattie cardiache e della questione femminile facendo riferimento anche a Coffee Talk, uno degli sketch più celebri della trasmissione Saturday Night  Live.

[Leggi anche: I migliori e i peggiori film di Steven Spielberg]

Ha poi mostrato un grande apprezzamento per i testi di James Taylor, il quale “quando canta sembra che lo faccia solo per te”.

E poi la medaglia è andata a Spielberg, colui che secondo Obama è uno dei registi più importanti della storia, un creatore di personaggi che hanno dato forma al mondo, che è riuscito a mostrare al mondo il meglio della cultura americana.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box