Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 25 Gennaio 2016

L'attore dal Sundance Festival commenta così la mancanza di afroamericani tra gli attori nominati agli Oscar 2016

Danny DeVito

Il dibattito sulla discriminazione esercitata da Hollywood nei confronti degli attori afroamericani nato in occasione delle nomination agli Oscar 2016 prosegue. Questa volta a dire la sua è stato Danny DeVito direttamente dal Sundance, uno dei festival senza dubbio più attenti alle storie che raccontano di minoranze o di persone le cui vite non hanno grande visibilità.

L’attore non ha usato mezzi termini e ha dato ragione a tutti coloro che protestano per la mancanza di attori di colore tra le nomination di quest’anno. Chiaramente quello degli Oscar è  solo un pretesto per denunciare una situazione che riguarda l’intero sistema produttivo. Per il pubblico italiano è forse più difficile comprendere a pieno la questione statunitense, paese costretto a combattere contro il razzismo da sempre. “È spiacevole, ma l’intero paese è razzista” ha ammesso l’attore italoamericano “viviamo in un paese che discrimina e ha tendenze razziste”.

Insieme a DeVito, a denunciare le disparità da cui è affetta la loro nazione, c’è anche Don Cheadle, protagonista di  Hotel Rwanda il quale si trovava al Sundance Festival per la presentazione del suo Miles Ahead, biopic su Miles Davis.

[Leggi anche: Troppi bianchi agli Oscar 2016? Risponde la presidentessa dell'Academy]
L’Academy ha risposto per il momento impegnandosi ad aumentare la percentuale di donne ed esponenti di diverse etnie all’interno della giuria, mossa che secondo Cheadle è solo un tentativo di risolvere il problema in superficie, senza andare alla ricerca delle radici della questione. Il regista e attore si è inoltre detto deluso innanzi al fatto che nemmeno attori  come Idris Elba (lo spietato generale di Beasts of no nation) e Samuel L. Jackson siano riusciti ad ottenere una nomination che secondo lui li avrebbe portati a una vittoria certa. Altri grandi assenti saranno sicuramente i membri del cast di Straight Outta Compton, il film sul gruppo hip hop che ebbe successo mondiale tra gli anni Ottanta e Novanta, e Creed – Nato per combattere di Ryan Coogler in cui recita anche una delle icone americane come Michael Jordan.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box