Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 8 Luglio 2015

Ancora più emozioni, adrenalina e romanticismo nella seconda parte di "The Crossing", kolossale dittico diretto dal maestro hongkonghese John Woo. Ecco il trailer della pellicola con Takeshi Kaneshiro e Zhang Ziyi

The Crossing

Uscirà a fine luglio nelle sale cinesi la seconda parte di The Crossing, kolossal romantico di John Woo con protagonisti Takeshi Kaneshiro, Zhang Ziyi, Masami Nagasawa, Song Hye-Kyo e Huang Xiaming. Per l'occasione, la produzione ha pubblicato online un nuovo trailer, dove ci viene anticipato cosa succederà ai personaggi che abbiamo imparato a conoscere nella prima parte del dittico, queste coppie innamorate e separate durante i turbolenti anni della rivoluzione cinese anni '40.

“Sono sempre stato un fan del Doctor Zhivago di David Lean, e volevo fare anch'io una storia d'amore epica – ha dichiarato Woo in un'intervista a Deadline – È sempre stato il mio sogno come regista, girare qualcosa di bello che comprendesse le turbolenze di un'era in cambiamento. La sceneggiatura di The Crossing ha tutti questi elementi”. Prosegue: “La maggior parte degli spettatori occidentali è estranea alla storia cinese di quel periodo, quindi volevo mostrare i dolori, le tribolazioni, e infine i trionfi che hanno attraversato le persone di quell'epoca”. 

Scritto da Wang Hui-Ling, già precedentemente alle prese con Lussuria – Seduzione e tradimento e La tigre e il dragone di Ang Lee, la prima parte di The Crossing (uscita in Cina lo scorso dicembre) non ha però raccolto gli entusiasmi attesi: nessun distributore internazionale all'orizzonte, recensioni freddine, premi solo tecnici agli Hong Kong Film Awards, e un guadagno ai botteghini locali rimasto fermo a poco più di 25 milioni di dollari. Una cifra deludente, e basti pensare che il capitolo 1 della precedente pellicola di Woo, La battaglia dei tre regni, di milioni ne portò a casa almeno 45, senza contare gli incassi nel resto del mondo. 

[Leggi anche: John Woo, Tsui Hark, Johnnie To e altri per un film collettivo sulla storia di Hong Kong]

Chissà se la seconda parte potrà migliorare le sorti della pellicola? Lo speriamo proprio, in quanto vogliamo molto bene a John Woo, da sempre tra i migliori cineasti hongkonghesi del panorama, autore di autentici capolavori come A Better Tomorrow, The Killer e Hard-Boiled

Intanto, attendendo The Crossing 2, ricordiamo che il regista è già attualmente al lavoro su un nuovo film, l'action thriller Manhunt, trasposizione di un romanzo giapponese scritto da Juko Nishimura. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box