Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 10 Luglio 2015

Finalmente online il primo trailer di "El Club", nuova pellicola del cineasta cileno Pablo Larraìn, già autore di altre rinomate opere come "No - I giorni dell'arcobaleno", "Tony Manero" e "Post Mortem"

El Club di Pablo Larraìn

Tra i film più applauditi all'ultimo Festival di Berlino, figura sicuramente El Club, nuova pellicola del cileno Pablo Larraìn, autore degli acclamati Tony Manero, Post Mortem e No – I giorni dell'arcobaleno. Stavolta, il regista si focalizza sulla storia di un consigliere spirituale, mandato in un piccolo paesello di mare dove sono reclusi diversi preti e suore accusate di pedofilia e rapimento di bambini. Nel cast, alcuni volti già visti nei precedenti film del cineasta: Alfredo Castro (che con Tony Manero vinse diversi premi come Miglior Attore in giro per il mondo), Antonia Zeger, e Roberto Farìas. 

La giuria berlinese, composta, tra gli altri, da Darren Aronofsky, Audrey Tautou e Bong Joon-ho, è rimasta colpita e ha onorato la pellicola col Gran Prix. La critica concorda, e basti leggersi le recensioni di molte pubblicazoni statunitensi. IndieWIRE, ad esempio, l'ha definito un film “pungente, disturbante e sbalorditivo”, mentre Variety ha parlato di un'opera “dentata e psicologicamente complessa, un dramma da camera originale e recitato brillantemente, (...) una stupenda allegoria riguardo gli abusi della Chiesa Cattolica in cui la ferocia politica di Larraìn viene fuori più forte e chiara che mai”.  Normale, allora, che dopo la proiezione a Berlino gli altri festival internazionali abbiano fatto a gara per garantirsi la sua presenza, da Sydney a Mosca, passando per il Karlovy Vary e la Nuova Zelanda. 

[Leggi anche: "El Club" di Pablo Larrain incanta la Berlinale]

Così, per alimentare l'hype collettivo, la produzione ha finalmente deciso di pubblicare il primo trailer ufficiale dell'opera, seppur non ci siano ancora i sottotitoli inglesi o italiani in allegato. Al momento, non ci risulta che El Club abbia già trovato un distributore italiano, anche se siamo sicuri che qualche casa indie si stia muovendo in silenzio. No – I giorni dell'arcobaleno, ad esempio, fu distribuito da Bolero, Post Mortem da Archibald, e Tony Manero da Ripley's Film. 

E voi, state bramando la pellicola? Il video sembrerebbe promettere bene, tra atmosfere crepuscolari e ansiose che ricordano quelle di un altro recente film a sfondo religioso, l'evocativo Calvary di John Michael McDonagh.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box