Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Giugno 2015

Diversi i progetti che bollono in pentola per Vin Diesel. Tra questi, un adattamento cinematografico di "Kojak", mitica serie poliziesca degli anni '70, e "Billy Lynn's Long Halftime Walk", nuova pellicola del doppio premio Oscar Ang Lee

Vin Diesel

Dopo il grande successo di Fast & Furious 7, Vin Diesel si prepara ora ad affrontare nuovi progetti e pellicole. Tra queste, una trasposizione cinematografica di Kojak, serie tv trasmessa su CBS dal 1973 al 1978. Al centro delle vicende, il mitico tenente Theo Kojak, investigatore di polizia goloso di lecca lecca e immerso nel caos di Manhattan: a far rinascere il personaggio sarà proprio Diesel, che prende dunque il posto di Telly Savalas. 

Secondo quanto riportato da Deadline, la Universal Pictures avrebbe ingaggiato lo sceneggiatore Philip Gawthorne, forte di un curriculum televisivo che comprende diversi episodi di serie come EastEnders, Holby City e Casualty. Evidentemente Diesel crede davvero moltissimo in questo progetto, tanto da decidere di produrlo in prima persona tramite la sua casa di produzione One Race Films, i cui ultimi titoli comprendono diversi Fast & Furious, Riddick di David Thowy e Prova a incastrarmi di Sidney Lumet. 

Ancora ignota la data del primo ciak, anche perché l'agenda di Diesel pullula d'impegni. Attualmente il divo si trova, infatti, sul set di Billy Lynn's Long Halftime Walk, nuova pellicola del doppio premio Oscar, Ang Lee, che racconterà la storia di alcuni soldati americani accolti come autentici eroi al loro ritorno dall'Iraq. Qui il nostro affiancherà un ricco cast composto da Kristen Stewart, Garrett Hedlund, Steve Martin e Chris Tucker.

[Leggi anche: Il nuovo film di Ang Lee è una trasposizione di "È il tuo giorno, Billy Lynn!"]

Prima ancora, l'attore sarà poi nelle nostre sale in The Last Witch Hunter: L'ultimo cacciatore di streghe, action fantasy di Breck Eisner su un guerriero a caccia di temibili fattucchiere. Incredibile a dirsi: la pellicola non è ancora arrivata nei cinema, ma la Lionsgate avrebbe già chiesto a Diesel di firmare un contratto per il sequel. Evidentemente, Hollywood è convinta dell'inarrestabile carisma dell'interprete, e come dargli torto? Fast & Furious 7 ha guadagnato la bellezza di oltre un miliardo di dollari nei botteghini internazionali, di fronte ad un budget speso di circa 190 milioni! Non dovrebbe sorprendere, allora, sapere che siano già iniziati i preparativi anche per Furious 8, il quale dovrebbe arrivare nella primavera del 2017. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box