Ritratto di Fiaba Di Martino
Autore Fiaba Di Martino :: 11 Giugno 2015
Locandina di The Salvation

Recensione di The Salvation di Kristian Levring: Mads Mikkelsen in un western vecchio stampo asciutto, con pochi fronzoli e ancor meno sussulti

C'è un eroe saldo e granitico, un brav’uomo, che perde disgraziatamente la sua famiglia, appena ritrovata dopo sette anni di lontananza a causa della guerra. Il giorno stesso della loro reunion, la moglie viene violentata e uccisa, al figlioletto sparano poco prima. Dopo una corsa disperata nel tentativo vano di salvarli, John imbraccia il fucile e compie a sua volta una strage, vendicandoli e facendo fuori gli assassini, due prepotenti squallidi e arroganti. Uno dei quali, però, ha un fratello molto potente, che spadroneggia su un villaggio e, venuto a conoscenza della sua morte, pretende un risarcimento di sangue e mette il proprio uomo più fidato sulle tracce di colui che ha osato opporsi alla legge gerarchica dei più forti.

[Leggi anche: Nel 2017 il remake del classico del western "I Magnifici Sette"]

The Salvation (Fuori Concorso al Festival di Cannes 2014) prosegue su questo fronte, consegnando precisamente ciò che promette: la catena di accadimenti, il ritmo e le personalità schierate in campo rimangono solidamente incatenati agli stilemi di genere: quelli dei personaggi archetipici (la più incisiva è la Madeleine di Eva Green, muta “principessa” sfregiata, moglie del primo fratello, fiera e dolente), di un mood vecchio stampo, di un decorso degli eventi stoico e inesorabile, sempre a un passo dalla tragicità.

[Leggi anche: Da Leone a Corbucci: I 20 spaghetti western preferiti di Quentin Tarantino]

Ma The Salvation è anche film controllato e asciutto, guidato da una regia piana che difende dignitosamente la propria ragion d’essere, pur non regalando sussulti –  scorre in un andamento quasi attutito, umbratile e terragno, e l’intenzione rivolta alla rigorosa classicità sfuma spesso nel meccanicismo televisivo –. Sebbene quindi non funzioni proprio tutto (il cast è a sua volta altalenante: bene Mikkelsen e Pryce, funzionale Cantona, fuori luogo Jeffrey Dean Morgan), fa il suo dovere, esattamente come il proprio protagonista.

Trailer di The Salvation

Voto della redazione: 

3

Facebook Comments Box