Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 26 Aprile 2016

La casa giapponese ha lanciato il nuovo modello in grado di registrare fino a 480 fotogrammi al secondo in 4K

HDC-4800

Ogni anno in occasione del NAB di Las Vegas, manifestazione organizzata dalla National Association of Broadcasters in cui le aziende presentano le loro novità nell’ambito dell’audio-visivo, la Sony presenta qualcosa che lascia tutti a bocca aperta, molto spesso una videocamera che sembra oltrepassare i limiti della tecnologia. Due anni fa si trattava della 7S, l’anno scorso era il turno della 7R II, mentre la protagonista di questa edizione si chiama HDC­-4800. È un modello che non è pensato per i deboli di cuore questa videocamera che riesce a registrare fino a 480 fotogrammi per secondo in 4K (quando accompagnata dal processore  BPU-­4800).

La maggior parte delle camere presentate quest’anno a Las Vegas sono compatte, leggere e pensate per un uso immediato, avvicinandosi alle necessità di chi vuole un po’ “tutto e subito”, di chi magari non ha un bagaglio di conoscenze tecniche troppo approfondito. La HDC-4800 è invece una macchina pensata per chi è perfettamente cosciente del  valore che si ritrova tra le mani. Basti pensare che se impostata nella risoluzione HD anziché 4K la neonata della Sony è in grado di registrare anche 720 fotogrammi al secondo.

Il modello viene venduto con un sensore 35 mm e sarà disponibile dal prossimo agosto.

[Leggi anche: Las Vegas, Panasonic espande la linea di telecamere broadcast 4K]

Non è ancora stata resa nota la cifra, ma non trattandosi di un giocattolo per principianti gli esperti l’hanno già valutata più di 50mila dollari.

La casa giapponese ha pensato la HDC­-4800 soprattutto per chi si occupa di riprese di eventi sportivi le cui immagini devono essere particolarmente chiare e nitide. Ed ecco così un'altra macchina da presa che sfida a tutti i livelli l'occhio umano, che promette di mostrarci la realtà come forse non l'abbiamo mai vista. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion