Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 30 Luglio 2014

Annunciati nuovi titoli del Toronto International Film Festival (4 – 11 Settembre 2014). Tra questi, "The Face of An Angel", il film su Amanda Knox firmato da Michael Winterbottom, e le nuove attesissime pellicole di Sion Sono e Takashi Miike

The face of an angel di Michael Winterbottom

Dopo il primo gruppo di succulentissimi titoli annunciato qualche giorno fa, il Toronto International Film Festival continua a farci sbavare annunciando ulteriori pellicole che verranno presentate nella grande manifestazione canadese prevista dal 4 all'11 Settembre 2014. Agli italiani interesserà particolarmente The Face Of An Angel, nuovo film firmato Michael Winterbottom che racconterà niente di meno che le vicende di Amanda Knox, diventate note in quanto trattate dai nostri telegiornali fino allo sfinimento. Eppure, la nostra redazione guarda altrove: innanzitutto, Toronto si è guadagnata l'anteprima di due tra i film giapponesi più attesi della stagione: Tokyo Tribe di Sion Sono e Over Your Dead Body di Takashi Miike, facendoci scendere una lacrimuccia di invidia. Che dire poi di Tusk, nuovo horror di Kevin Smith interpretato da Justin Long e Haley Joel Osment? Di più: Toronto avrà anche le anteprime mondiali di REC 4: Apocalypse (Jaume Balaguero) e 1,001 Grams di Bent Hamer. A questi, si aggiungono titoli che voleranno in Canada dopo aver fatto tappa al lido, come le ultime opere di Roy Andersson, Ann Hui, Hong Sang-soo e Im Kwon-Taek.

Ricordiamo poi che il precedente annuncio era già pienissimo di interessantissime opere: Wild di Jean-Marc Vallée, The Equalizer di Antoine Fuqua, The Judge di David Dobkin, Eden di Mia Hansen-Love, Learning To Drive di Isabel Coixet, Men, Women and Children di Jason Reitman, Miss Julie di Liv Ullmann, A Second Chance di Susanne Bier, The Theory of Everything di James Marsh, The Riot Club di Lone Scherfig, Pawn Sacrifice di Ed Zwick, Nightcrawler di Dan Gilroy, Time Out of Mind di Oren Moverman, While We're Young di Noam Baumbach, Une nouvelle amie di Francois Ozon, e tantissimo altro ancora. Insomma, ancora una volta il Toronto International Film Festival ha dimostrato di essere l'evento più imperdibile del mondo almeno al pari di Cannes, una manifestazione da tenere d'occhio per trovarci la pellicole più papabili ai prossimi Oscar. D'altronde, proprio qui fu presentato, l'anno scorso, 12 anni schiavo di Steve McQueen, e l'edizione ancora prima, Argo di Ben Affleck. Anche stavolta, verranno mostrati più di 300 film contro i 55 di Venezia. Insomma, giudicate voi. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box