Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 22 Aprile 2015

Il regista australiano Justin Kurzel concorrerà alla Palma d'Oro con il suo "Macbeth" che si propone di essere, nei dialoghi e nell'ambientazione, fedele all'originale seicentesco di Shakespeare. Fassbender e Cotillard saranno la coppia protagonista

Michael Fassbender e Marillon Cotillard in "Macbeth"

Macbeth torna al cinema, Macbeth torna a Cannes. Alla sessantottesima edizione del Festival (13-24 maggio) tornerà in scena la celeberrima tragedia del drammaturgo inglese William Shakespeare dedicata alla incontenibile brama di potere. L’opera sarà diretta dall’australiano Justin Kurzel, regista del film del 2011 Snowtown, film ispirato alle vere vicende avvenute nella (altrimenti sconosciuta) località australiana di Snowtown. Qui, tra il 1992 e il 1999 si consumarono ben 11 omicidi per mano di John Bunting, ormai divenuto il più famoso serial killer australiano. Il Macbeth di Kurzel, che concorrerà alla Palma d’Oro, si propone di essere un trasposizione fedele all’originale seicentesca per dialoghi e ambientazione.

Per la magnifica tragedia shakespeariana non si tratta della prima volta sul grande schermo: nel 1948 vi fu la versione di Orson Welles, poi le libere interpretazioni di Akira Kurosawa e di Luchino Visconti, infine quella diretta e presentata proprio a Cannes da Roman Polanski. Per Kurzel, quindi, precedenti importanti con cui confrontarsi. Nelle vesti di Macbeth vi sarà Michael Fassbender, il ruolo di Lady Macbeth sarà invece di Marion Cotillard. Mentre monta l’attesa per questo evento che renderà ancor più affascinante la kermesse di Cannes di quest’anno, ecco alcune dichiarazioni del regista: “Marion è una delle attrici più convincenti e coraggiose che io abbia visto negli ultimi anni: io, lei e Michael non vediamo l'ora del nostro debutto con questa storia d'amore umana e tragica".

[Leggi anche: "Cannes 2015", dopo 30 anni l'apertura va alla regia di una donna francese]

Soddisfazione anche dalla Scozia, Paese di ambientazione della tragedia: Creative Scotland, uno degli enti che ha sostenuto la realizzazione dell’opera di Kurzel, per bocca del responsabile film e media Natalie Usher si è detta “lieta che il Macbeth di Justin Kurzel sia stato selezionato per la competizione del Festival di Cannes di quest'anno; siamo davvero orgogliosi di aver sostenuto quest'avvincente realizzazione di una delle opere più belle di Shakespeare”. Il Macbeth è una delle tragedie più brevi di Shakespeare ed è entrata di forza nell’immaginario collettivo occidentale. Ripresa anche da Giuseppe Verdi per la sua opera lirica, è una delle più cupe e emotivamente potenti, contrassegnata da tutti i più noti ingredienti dell’opera del drammaturgo inglese: ambiguità dell’animo umano, visioni, incubi, spettri, sangue, violenza, potere.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box