Ritratto di Simona Carradori
Autore Simona Carradori :: 21 Agosto 2016

A pochi giorni dal divorzio da Johnny Depp, l'attrice dona tutti i soldi ricevuti dall'ex marito all'associazione "American Civil Liberties Union" e al "Children's Hospital" di Los Angeles, per aiutare donne vittime di violenza e bambini malati

Amber Heard

Sembra che le vicende riguardanti la coppia hollywoodiana più discussa degli ultimi tempi stiano volgendo al termine. E nel modo migliore, a quanto pare.

Amber Heard ha annunciato infatti che devolverà in beneficenza il suo intero assegno di divorzio di ben 7 milioni di dollari - ricevuto dall'ex marito Johnny Depp - all'American Civil Liberties Union e al Children's Hospital di Los Angeles.

"Come ho già detto nella nota dell'ordine restrittivo, i soldi non hanno mai giocato alcun ruolo importante sulle mie decisioni personali. Ad eccezione del fatto che ora potrò donare tutto in beneficenza e aiutare chi non ha la possibilità di difendersi. So che queste due associazioni faranno buon uso del denaro ricevuto, e continuerò a sostenerle anche in futuro. Fortunatamente questa esperienza ha portato anche delle cose positive nelle vite delle persone che ne hanno più bisogno".

[Leggi anche: Divorzio Amber Heard Johnny Depp, raggiunto l’accordo]

Insomma, chi sosteneva che la Heard avesse mosso delle false accuse di violenza a suo marito solo per motivi economici dovrà ravvedersi, perchè l'attrice con la donazione dell'intero assegno ha effettivamente dimostrato quanto il denaro fosse stato l'ultimo dei suoi pensieri in questa spinosa vicenda giudiziaria.

Beneficiari dei 7 milioni - che saranno ripartiti equamente tra le due associazioni - saranno quindi i bambini malati dell'ospedale di Los Angeles, presso il quale Amber ha lavorato come volontaria per 10 anni, e le vittime di abusi che si rivolgeranno all'American Civil Liberties Union, con un particolare occhio di riguardo verso le donne vittime di violenza domestica, tema ormai caro all'attrice dopo la convivenza burrascosa con Depp. Anthony Romero e Paul Viviano, rispettivamente direttore e CEO dell'ACLU e del Children's Hospital, hanno ringraziato la Heard assicurando che il suo generoso gesto farà sicuramente la differenza nelle loro battaglie.

Intanto subito dopo il divorzio, i due ex coniugi hanno raccontato alla stampa che nonostante tutte le vicende giudiziarie che ne sono nate, la loro relazione è sempre stata "molto intensa e passionale, qualche volta instabile, ma sempre mossa dall'amore".

Categorie generali: 

Facebook Comments Box