Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 9 Novembre 2015

Nonostante le dichiarazioni poco rassicuranti dell'attore, Michael G Wilson e Barbara Broccoli credono che l'attore tornerà ad interpretare 007

spectre

I cinema sono affollatissimi, in questi giorni non si fa che parlare di Spectre, il nuovo capitolo dedicato alle avventure di 007. Ancor prima di analizzare i dati degli incassi, le impressioni della critica, c'è una questione che tiene sulle spine gli addetti ai lavori: chi sarà il prossimo attore a vestire (gli eleganti) panni della spia britannica?

Le voci che circolano sono contraddittorie, non vi è ancora alcuna certezza. Daniel Craig in Spectre interpreta James Bond per la quarta volta e proprio di recente si è lasciato andare a delle dichiarazioni abbastanza decise e radicali circa il suo futuro. Piuttosto di girare un altro 007 infatti, l'attore quarantasettenne, ha affermato che preferirebbe tagliarsi i polsi; parole che non lasciano ben sperare in un suo ritorno.

Ad avere l'ultima parola però è sempre un pezzo di carta firmato chiamato contratto, finché non esiste un atto ufficializzato tutto può essere e chiunque si sente in diritto di esprimere la propria visione della faccenda. Questa volta a parlare sono i produttori di Spectre, Michael G Wilson e Barbara Broccoli i quali rassicurano coloro che a Daniel Craig si erano affezionati. Sostengono infatti di essere molti vicini a riaverlo nel progetto nonostante l'assenza di un contratto.

Ad abbandonare la nave invece sarà sicuramente il regista Sam Mendes che, dopo Spectre e il precedente Skyfall, sente di essere arrivato alla fine di un percorso compiuto che lo porta in modo naturale ad impegnarsi su altri obiettivi professionali e artistici.

[Leggi anche: "Spectre" deve raggiungere 650 milioni per far quadrare i conti]

Riguardo i commenti rilasciati da Daniel Craig, Mendes ha tentato di sdrammatizzare; è un po' come se chiedessi ad un atleta che sta per finire una maratona se ne vuole correre subito un'altra: un rifiuto momentaneo è probabilmente fisiologico. La saga parallela di 007 continua, nel frattempo Spectre è in sala da qualche giorno, godiamoci il presente.  

Categorie generali: 

Facebook Comments Box