Ritratto di Simona Carradori
Autore Simona Carradori :: 11 Agosto 2016

L'attrice, dopo le accuse di violenza domestica all'ex marito, si rifiuta di testimoniare alle udienze, limitandosi a piangere ed urlare. Secondo la legale di Depp sta ostacolando volutamente il marito

Depp - Heard

La ormai ex coppia formata da Amber Heard e Johnny Depp torna a far parlare di sé. Questa volta è Laura Wasser, l’avvocato di Depp, ad aver attirato l’attenzione sui due, accusando la Heard di dare spettacolo durante le deposizioni per ingraziarsi la corte.

Pare che l’attrice durante l’ultima udienza di martedì si sia resa protagonista di una scenata eccessivamente plateale, che non è stata affatto gradita dai legali dell’ex marito. I documenti processuali riportano che la Heard “oltre ad essere arrivata due ore in ritardo per la deposizione, si è rifiutata di salire sul banco per testimoniare, nonostante le continue richieste da parte dell’avvocato difensore, limitandosi a piangere al telefono e ad urlare disperata”. I documenti continuano dicendo che “la condotta di Amber del 6 agosto 2016 è solo uno degli esempi del suo gioco sleale e della mancanza di rispetto che ha nei confronti della corte”.

[Leggi anche: Johnny Depp accusato di violenza domestica dalla moglie Amber Heard]

L’attrice aveva chiesto il divorzio da suo marito lo scorso maggio, dopo appena un anno di matrimonio, ottenendo un’ordinanza restrittiva nei confronti di Depp dopo aver dichiarato che l’attore era stato più volte violento nei suoi confronti durante la loro relazione, citando in particolare un episodio avvenuto il 21 maggio nella loro residenza di Los Angeles, dove il marito l’aveva ferita al volto colpendola con il suo cellulare.

L’udienza di martedì sarebbe dovuta essere decisiva per quanto riguarda l’ordinanza restrittiva, ma la Wasser afferma che Amber Heard con il suo comportamento ha gravemente limitato il suo cliente nella possibilità di testimoniare e ottenere prove in favore della sua versione dei fatti, fornendo continuamente scuse per non presentarsi in aula: un giorno era a Londra, l’altro ad un matrimonio, il seguente il suo avvocato non era disponibile oppure aveva impegni di lavoro. Insomma pare che l’attrice non sia così interessata a voler chiarire una volta per tutte la situazione, oppure, come la legale di Depp afferma, si tratta solo di una tecnica per procrastinare il processo e ingraziarsi la corte. Che si tratti di veri e propri traumi per le violenze subite nell’ultimo anno, o semplicemente dell’ennesimo “film” dell’attrice, pare che sentiremo ancora parlare di loro.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box