Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 23 Giugno 2015

Wikileaks mette in imbarazzo Sony e Marvel rivelando i contenuti “riservati” del loro accordo sul contratto di licenza: erano previste “linee guida” rigide sulle caratteristiche del personaggio dell'Uomo Ragno

Spiderman

Peter Parker e il suo alter ego Spiderman non possono che essere eterosessuali e di razza bianca, questo quanto fu stipulato nel contratto di licenza siglato nel 2011 tra Sony Pictures Entertainment e Marvel Entertainment. Le rivelazioni sono state fatte dal sito web di Wikileaks, che sui propri server detiene centinaia di migliaia di dati, documenti ed email riservate; Sony e Marvel, finora, hanno declinato la possibilità di rilasciare qualsiasi commento in merito. Se alcuni punti di queste “linee guida” sul personaggio possono non essere sorprendenti, (Parker è bianco sin da quando il suo personaggio fu ideato), la questione critica riguarda gli sviluppi del futuro.

Spiderman fu creato nel 1962, ossia 53 anni fa. Oggi, al super-eroe dovrebbe essere concessa la possibilità di muoversi all’interno di una società completamente diversa. L’accordo privato fra Sony e Marvel specificava le principali caratteristiche del personaggio di Parker/Spiderman: è maschio e non pratica tortura; non uccide se non per legittima difesa o per difendere gli altri; non fuma, non fa uso di droghe né eccede con l’alcol, non fa sesso né  con maggiorenni né con minorenni, è eterosessuale; è bianco e di razza caucasica; non ha genitori dall’adolescenza ed è cresciuto dagli zii; ottiene i suoi poteri dal morso di un ragno e progetta da solo la sua tuta “classica” rossa e blu; il suo nome completo è Peter Benjamin Parker; il suo linguaggio non prevede turpiloquio non adatto ai minori di 13 anni.

[Leggi anche: Spider-Man con gli eroi Marvel in un nuovo film sui supereroi!]

Il prossimo episodio dell’Uomo Ragno tornerà sul grande schermo nel luglio del 2017: al momento il progetto è un completo mistero poiché non se ne conosce la trama né il regista. Dopo il reboot di The Amazing Spiderman, Kevin Fiege co-produrrà con il suo team di esperti e con Amy Pascal, che supervisionò il lancio del franchise per la casa di produzione 13 anni fa. Sony continuerà a finanziare, distribuire, detenere i diritti e avere il final cut su tutti i film di Spiderman.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box