Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 22 Novembre 2015

Il romanzo di fantascienza di Amie Kaufman e Jay Kristoff, fenomeno dell'anno per il New York Times, diventerà un film grazie alla Plan B Entertainment

Illuminae

Illuminae è un romanzo di fantascienza che ancora noi italiani conosciamo poco, ma cominceremo a sentirne parlare. La Warner Bros e la Plan B Entertainment  di proprietà di Brad Pitt, hanno annunciato la loro futura collaborazione per lavorare all’adattamento cinematografico del romanzo scritto da Amie Kaufman e Jay Kristoff.

Accanto all’attore di Fight Club – qui nelle vesti di produttore – ci saranno i suoi collaboratori Dede Gardner Jeremy Kleiner.

Illuminae è un’opera recente, che però ha subito colpito la critica statunitense ed ha quindi attirato la curiosità di tutti coloro che sono alla ricerca di storie per trarne dei film. Arrivato sugli scaffali delle librerie a ottobre, in pochissimo tempo è entrato a far parte della lista dei libri più venduti per ragazzi (Young Adult Hardcover Bestseller) stilata dal New York Times. Si tratta della storia di una teenager hacker e del suo ex ragazzo pilota d’aerei, della rottura della loro relazione mentre il mondo vive una cospirazione intergalattica e l’umanità è minacciata da un’intelligenza aliena e da un virus mortale. Quello che rende interessante e diverso dal solito il racconto è il fatto che gli eventi del romanzo sono tutti ricostruiti grazie a un dossier di documenti ritrovati, stralci di messaggistica istantanea, file di varia natura e liste delle vittime. La Kaufman è già autrice della trilogia Starbound, un testo di cui la MGM Television sta sviluppando l’adattamento per la televisione, Kristoff invece – il quale come la sua co-autrice vive in Australia – è il padre della serie fantasy Lotus War.

[Leggi anche: Brad Pitt farà coppia con Marion Cotillard nel nuovo spy thriller di Robert Zemeckis]

La Plan B di Brad Pitt sembra essere attratta da testi letterari poco convenzionali come quello di Illuminae e non ha paura di osare investendo su un progetto nuovo, che non sia un remake o un sequel. La casa di produzione sta, infatti, lavorando anche all’adattamento di Important Artifacts, a un libro di Leanne Shapton che prende la forma di un catalogo d’asta e tratta la rottura di una relazione.

Inizierà adesso una fase fondamentale per la riuscita del film, ovvero la ricerca degli sceneggiatori, Jesse Ehrman e Julia Spiro supervisioneranno le operazioni per conto degli studios

Categorie generali: 

Facebook Comments Box