Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 25 Ottobre 2015

Nonostante la casa di produzione abbia dichiarato bancarotta e manchi l'attore protagonista, il regista Corin Hardy si dice intenzionato a non abbandonare il progetto

il corvo

Se cercate su IMDB il nome di Corin Hardy, regista con uno sguardo oscuro e inquietante sul mondo, già autore di The Hallows (2015), accanto al suo nome troverete il titolo The crow (Il corvo). Ma accanto a quella voce c’è un’altra scritta azzurra che dice “announced”.

Questo perché il nuovo reboot de Il corvo, film datato 1994 che vide la morte sul set di Brandon Lee, sta incontrando più di qualche ostacolo sulla sua tortuosa strada. 

Corin Hardy ha dichiarato in esclusiva al sito "Den of Geek" di essere ancora seriamente interessato e affezionato al progetto nonostante la casa di produzione Relativity Media abbia da poco dichiarato bancarotta sospendendo, per il momento, la lavorazione del film.

Il regista si dice assolutamente coinvolto e motivato nonostante la frustrazione creata dai rinvii. In quanto amante del genere horror per lui la possibilità di tornare a raccontare le vicende di Eric Draven rappresenta un’occasione unica. Lo dichiara apertamente: Il corvo è stato uno di quei film che ebbe un effetto enorme su di lui spettatore diciasettenne e la stessa cosa successe leggendo la graphic novel di James O'Barr da cui la sceneggiatura è tratta.

[Leggi anche: Il regista Corin Hardy parla del remake de "Il corvo"]

Hardy si dichiara pronto a tornare al lavoro non appena la produzione sarà riuscita a trovare una soluzione ai suoi problemi. E non si parla di questioni semplici visto che sarà necessario anche trovare un nuovo attore protagonista in seguito alla dipartita di Jack Huston che quest’estate ha abbandonato la nave; per di più l’azione legale del produttore Ed Pressman contro gli studi non promette bene.

Per il momento quindi conviene concentrarsi sull’uscita di The Hallows e sulle creature demoniache che invadono i boschi irlandesi nell’ultimo film del regista. Il corvo deve aspettare ancora un po’ di tempo, ma arriverà.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box