Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 30 Novembre 2015

Il nuovo film di David O. Russell racconta la storia di un'imprenditrice, nel cast anche Bradley Cooper e De Niro

Jennifer Lawrence

Joy, il nuovo film di David O. Russell con Jennifer Lawrence, uscirà negli Stati Uniti il giorno di Natale del 2015, mentre il pubblico italiano dovrà attendere fino al 14 gennaio 2016. A New York e Los Angeles però si sono già svolte le prime proiezioni per la stampa del film tratto da una storia vera.

Si tratta della storia di Joy Mangano, l’inventrice del Miracle Mop (in sostanza il nostro mocio per pulire i pavimenti) e di altri articoli per la casa; è il racconto di una donna che diventa imprenditrice e intende farlo a modo suo, senza scendere a compromessi.

Squadra vincente non si cambia, e infatti è la terza volta che la Lawrence lavora con il regista di The Fighter: tutto è iniziato con Il lato positivo (per il quale vinse l’Oscar come Miglior Attrice Protagonista), poi c’è stato American Hustle e adesso Joy. A collaborare con loro ritornano altri esponenti della “squadra Russell”, attori che vantano un forte sodalizio con il regista come Bradley Cooper, che in Joy interpreta un dirigente della QVC che riconosce la predisposizione per gli affari della protagonista, e Robert De Niro nei panni del padre di Joy. Nel cast saranno poi presenti anche Diane Ladd - nonna che aiuta la nipote a credere in se stessa -, Virginia Madsen – la madre soap-opera dipendente – ed Isabella Rosselini nei panni di una ricca vedova che intrattiene una relazione con il padre della protagonista.

[Leggi anche: "Hunger Games - Il canto della rivolta 2": Jennifer Lawrence dice addio alla saga]

Durante la sessione di domande e risposte al termine delle proiezioni, David O. Russell ha dialogato con i giornalisti e ha detto di essere legato al film per il quale ha scritto la sceneggiatura anche perché si tratta della sua prima storia incentrata su un personaggio femminile. È il ritratto di un'esistenza che attraversa diverse fasi della vita, che segue il percorso di una donna da quand’era bambina fino ai 43 anni. Delusioni, aspirazioni, ostacoli, rinunce, soddisfazioni: c’è un intero ventaglio di emozioni nel film prodotto da Annapurna Pictures e da Davis Entertainment. Per la Lawrence è stata una grande prova di recitazione, certamente interpretare una donna in diverse età della vita vuol dire dover cambiare un po’ in continuazione, andare fino in fondo alla psicologia del proprio personaggio.

Joy trailer

Categorie generali: 

Facebook Comments Box