Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 4 Aprile 2015

Bis di Torino che lo scorso anno realizzò il restauro di un’altra grande commedia italiana: si trattava di "L’Udienza" di Marco Ferreri. La piattaforma per la donazione è MakingOf.it. C'è tempo fino al 5 giugno per raggiungere i 40mila euro

Una scena tratta da "I mostri" di Dino Risi

Il crowdfunding è una delle tante manifestazioni di web partecipato di questi anni. Si tratta di una vera e propria raccolta fondi che fa appello a un eterogeneo e sterminato pubblico, quello di internet, ed è finalizzata a sostenere la realizzazione di progetti che non avrebbero altri strumenti per poter vedere la luce. Generalmente, i progetti di crowdfunding vengono pubblicati su specifiche piattaforme online dove è possibile connettersi per prendere informazioni e per fare la propria donazione. Spesso, in base all’entità del sostegno offerto dai finanziatori, i promotori del progetto riconoscono diverse gamme di credits e riconoscimenti. 

È una notizia molto bella quella che arriva dal Museo del Cinema di Torino che, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, ha lanciato un proprio progetto di crowdfunding per il restauro di I mostri di Dino Risi, pellicola del 1963 con Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi. Si tratterebbe di un bis; proprio Torino lo scorso anno realizzò il restauro di un’altra grande commedia italiana: si trattava di L’Udienza di Marco Ferreri, in cui recitavano ancora Gassman e Tognazzi insieme a Claudia Cardinale. 

[Leggi anche: In ricordo di Dino Risi, il "cronista" del costume italiano]

La raccolta fondi si rivolge a appassionati e cinefili, ma non solo: c’è bisogno dell’aiuto di molti per la conservazione e la valorizzazione di opere che appartengono al patrimonio storico e culturale condiviso. I Mostri vedeva la Roma degli anni 60 fare da sfondo a venti episodi che fornivano numerosi spaccati di vita del nostro Paese negli anni del boom economico. 

La piattaforma di crowdfunding è MakingOf.it, che mette a disposizione numerose possibilità di pagamento per chi vuole donare. L’obiettivo è di raccogliere 40mila euro entro la scadenza del 5 giugno, data dell’ultima puntata della trasmissione di Piero Chiambretti Grand Hotel, media partner del progetto. Il restauro del film verrà presentato in anteprima alla 72esima Mostra del Cinema di Venezia.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box