Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 29 Febbraio 2016

Dal 10 al 13 marzo presso il Teatrino di Palazzo Grassi proiezioni e incontri per promuove le relazioni tra arte contemporanea e cinema

Lo schermo dell'arte

Dal 10 al 13 marzo Firenze e Venezia saranno più vicine del solito. Questo perché proprio in quei giorni la città lagunare ospiterà la terza edizione de Lo schermo dell'arte Film Festival, un progetto nato a Firenze nel 2008 dedicato a esplorare e promuovere le relazioni tra arte contemporanea e cinema attraverso la presentazione di film e installazioni, la distribuzione di cinema d’artista, workshop, progetti di formazione e residenze per artisti.

La rassegna verrà ospitata in un luogo d’eccezionale bellezza e fermento artistico come il Teatrino di Palazzo Grassi in cui sarà possibile assistere alla proiezione di tredici tra i film che sono stati presentati al Festival che si è tenuto a Firenze nel novembre dello scorso anno. Ad inaugurare la manifestazione sarà (Untitled) Human Mask dell’artista francese Pierre Huyghe il quale ha preso ispirazione dalla storia vera di un ristorante giapponese, noto per utilizzare scimmie addestrate come camerieri.

Huyghe che ha spesso incluso animali nei suoi lavori, filma la scimmia con il volto ricoperto da una maschera ispirata a quelle tradizionali del Teatro Nō; l’opera sarà anche parte della prossima mostra di Punta della Dogana, “Accrochage”, che aprirà al pubblico domenica 17 aprile. A chiudere la rassegna sarà invece l’anteprima del film Peggy Guggenheim: Art Addict di Lisa Immordino Vreeland, in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim. Ritratto inedito e intimo di una delle più grandi mecenati del Novecento: estratti di un’intervista degli ultimi anni della sua vita s’intrecciano nel film insieme a numerosi materiali d’archivio, includendo anche dettagli inediti delle sue relazioni con artisti tra cui Samuel Beckett, Constantin Brancusi e Max Ernst. Si tratta di un evento carico di significato soprattutto per il fortissimo legame che la collezionista ha avuto con la città di Venezia.

[Leggi anche: L'arte incontra il cinema: ecco gli appuntamenti de Lo Schermo dell’Arte Film Festival]

I film saranno proiettati in lingua originale con i sottotitoli e l’ingresso sarà gratuito fino ad esaurimento posti.

In programma non ci sono solo proiezioni, ma anche incontri con artisti, come ad esempio Omaggio a Marguerite Duras con Laure Adler I o incontri musicali il cui programma può essere consultato sul sito di Palazzo Grassi (palazzograssi.it nella sezione "Attività".

Categorie generali: 

Facebook Comments Box