Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 22 Novembre 2015

Nel nuovo film di Dan Mazer un nonno esaltato mette a repentaglio le nozze del suo giovane e pudico nipote

Dirty grandpa

Avevamo davvero bisogno di Robert De Niro in versione nonno allupato e sboccato? È una domanda un po’ polemica che ci si può porre dopo aver visto il primo trailer di Dirty Grandpa, film diretto da Dan Mazer, già co-sceneggiatore di Borat Brüno.

Uscirà il 22 gennaio nelle sale americane il road movie con alla base un’idea non proprio originale come quella di un viaggio del fidanzato modello subito prima del matrimonio. Nei panni di Jason, giovane avvocato conservatore, c’è Zac Efron il cui personaggio sta per sposare la figlia del capo. L’evento che mette in moto la narrazione è il viaggio che il ragazzo deve affrontare con un nonno a dir poco sopra le righe interpretato appunto da De Niro. Niente Lourdes o città d’arte, il dirty grandpa del titolo è intenzionato ad andare a Daytona Beach per lo spring break – la settimana di eccessi e di vacanza degli studenti americani -, ed è ancora più intenzionato a portare il timido nipote dalla sua parte mettendo a repentaglio il suo matrimonio.

Nel trailer – vietato ai minori – vediamo l’attore di Taxi Driver dilettarsi in volgari giochi di parole, schizzare panna sul bikini di una ragazza, fumare crack ad una festa. Insomma, una sorta di Notte da leoni che punta sul richiamo degli attori alle prese con ruoli piuttosto insoliti. Le ragazze svestite non mancano: Aubrey Plaza flirta con l’ex militare, mentre il giovane si lascia sedurre da altre bellezze del luogo e si esibisce nell’immancabile gara di muscoli. Nel cast anche Dermot Mulroney, Julianne Hough e Adam Pally.

[Leggi anche: Recensione di Lo stagista inaspettato | De Niro e Hathaway in una commedia fallimentare]

Il trailer, si sa, non è un dato sufficiente per commentare un film a priori, ma di certo si tratta di uno strumento utile per capire se un titolo ci interessa o meno. Tralasciamo inutili snobismi, Dirty Grandpa sarà probabilmente un film che non ci cambierà la vita, di cui forse non ne avevamo bisogno, ma resta la speranza che riesca a strapparci qualche risata, non è mai una cosa da sottovalutare.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box